Il Papa chiede un’azione ecclesiale rivolta all’evangelizzazione e alla missionarietà in Amazzonia

| 490 hits

CITTA’ DEL VATICANO, mercoledì, 21 febbraio 2007 (ZENIT.org).- Benedetto XVI ha inviato questo mercoledì un Messaggio alla Chiesa in Brasile in cui chiede il rafforzamento dell’evangelizzazione e della missionarietà nella regione amazzonica.



La lettera del Pontefice si inserisce nel contesto della Campagna di Fraternità 2007 nel Paese che, in questo periodo di Quaresima, ha per tema “Fraternità ed Amazzonia”.

Il motto di questa edizione della campagna, organizzata dalla Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile (CNBB) 43 anni fa, è “Vita e missione in quella terra”.

Il Papa inizia il suo messaggio manifestando la sua volontà ad aderire ancora una volta alla Campagna di Fraternità, in questo inizio dell’itinerario spirituale della Quaresima, verso la Pasqua di resurrezione del Signore.

“E’ un periodo in cui ogni cristiano è invitato a riflettere in modo particolare sulle varie situazioni sociali del popolo brasiliano che richiedono maggiore fraternità”, scrive.

Benedetto XVI ricorda che la proposta di quest’anno è destinata a promuovere la “fraternità effettiva con le popolazioni amazzoniche, difendendo e promuovendo la vita che si manifesta con tanta esuberanza in Amazzonia”.

Il Pontefice afferma che questa preoccupazione “si inserisce nell’ampio tema della difesa dell’ambiente, per il quale questo vasto territorio costituisce un patrimonio comune che, per la sua realtà umana, socio-politica, economica e ambientale richiede speciale attenzione da parte della Chiesa e della società brasiliana”.

In questo contesto, prosegue, “si inserisce però in modo determinante l’azione ecclesiale volta a promuovere un processo di ampia evangelizzazione che stimoli la missionarietà e crei condizioni favorevoli per la scoperta e la crescita della fede di tutta la popolazione amazzonica”.

Il Vescovo di Roma approfitta dell’occasione della lettera per esprimere il suo ringraziamento a tutti i “coraggiosi missionari” che si sono dedicati, “anche a costo della propria vita”, a portare la fede cattolica nella regione amazzonica.

Sono uomini e donne che, “per amore di Dio, si sono donati anima e corpo per l’estensione del Regno di Dio in questa Terra della Santa Croce”.

Il messaggio papale si chiude invocando “la protezione del Signore” su tutto il Brasile, e in modo speciale sull’Amazzonia. “Con la sua grazia, risvegli in ogni cuore sentimenti di fraternità e di viva cooperazione”, conclude.