Il Papa condanna "la violenza che genera sofferenza"

In un telegramma di cordoglio indirizzato al Patriarca maronita Raï, il Pontefice esprime la sua vicinanza alle famiglie delle vittime del terribile attentato avvenuto ieri a Beirut

| 767 hits

CITTA’ DEL VATICANO, sabato, 20 ottobre 2012 (ZENIT.org) – Benedetto XVI si associa nella preghiera e nel lutto alle famiglie delle vittime dell'attentato avvenuto ieri a Beirut, che ha causato 8 morti e decine di feriti.

In un telegramma, firmato dal cardinale Segretario di Stato, Tarcisio Bertone, e indirizzato al Patriarca maronita Bechara Boutros Raï, il Papa ha condannato fermamente “la violenza che genera sempre tanta sofferenza”, così come aveva fatto, circa un mese fa, nel suo viaggio apostolico in Libano.

Vicino al dolore delle famiglie delle vittime, il Pontefice ha pregato il Signore "affinché li accolga nella sua luce" e ha rinnovato l'appello alla pace chiedendo a Dio di dare “al Libano e a tutta la regione il dono della pace e della riconciliazione".

Nel messaggio di cordoglio al Patriarca Raï, il Papa ha manifestato quindi la propria solidarietà ai feriti, per i quali ha invocato Dio, affinché “gli conceda il suo aiuto e il suo conforto nella prova”.

“Con grande cuore – si legge al termine del telegramma – Sua Santità invoca sulle famiglie dei defunti e su tutti i Libanesi l’abbondanza delle divine benedizioni”.