Il Papa e il Poeta

Al Teatro Aurelio l'opera teatrale di Mimmo Muolo

| 1094 hits

di Daniele Trenca

ROMA, sabato, 14 gennaio 2012 (ZENIT.org).- C’è attesa per lo spettacolo “Il Papa e il poeta - Percorso teatrale nella poesia di Giovanni Paolo II”, in scena al Teatro Aurelio questo weekend. L’opera, del giornalista Mimmo Muolo, punta l’attenzione sulle due visioni della persona del Beato Giovanni Paolo II: quella di Pontefice della Chiesa e quella un po’ più riservata di Karol Wojtyla.

Una delle più grandi passioni del papa polacco, che l’hanno accompagnato fin dalla sua giovinezza, è stata la poesia. Proprio in questa visione lo spettacolo affronta gli scritti del Papa come ponte tra il Pontificato e la figura riservata di Wojtyla. Proprio alla poesia, il giovane Wojtyla, si affidò per approfondire i temi importanti che poi ha portato avanti nel corso del suo lungo Pontificato.

Il recital è un vero e proprio percorso teatrale nella poesia del giovane Karol Wojtyla. «Un percorso – hanno detto gli organizzatori – che tiene per mano lo spettatore a una scoperta: fin dall’inizio la letteratura è stata per il futuro Pontefice una palestra per approfondire tematiche come la vita, l’amore, la persona, la morte e il destino esterno post mortem che poi avrebbe sviluppato nel suo magistero pontificio».

Uno spettacolo per certi versi multimediale, che vede oltre alla recitazione, anche l’alternarsi di foto e immagini per garantire all’ascoltatore una visione a tutto campo dell’evento. La regia è di Gianfranco Migliorelli, con l’interpretazione di un gruppo di attori professionisti: lo stesso Gianfranco Migliorelli, Lucia Lanzolla, Raffaella Pisanu e Carlo Cinque. A completare il cast due giornalisti che hanno potuto seguire il Pontificato di Giovanni Paolo II da vicino: Filippo Anastasi di Radio Rai e Monica Di Loreto di Tv2000. La colonna sonora è a cura di Francesca Lanzolla (alla voce) e Nicola Albano (alla chitarra).

«Da questo spettacolo si nota chiaramente come la poesia per Giovanni Paolo II non sia mai stato un hobby – ha affermato Mimmo Muolo – Le opere poetiche di Wojtyla, scritte prima dell’elezione a Pontefice, dimostrano la straordinarietà e l’intuizione di quei temi che hanno rappresentato i punti fondanti del suo magistero: la persona umana, la morte, la sofferenza e l’amore. Lo spettacolo indaga questi quattro ambiti attraverso il linguaggio del teatro, anche con personaggi che hanno avuto modo di incontrare personalmente Karol Wojtyla».

“Il Papa e il poeta” sarà in scena al Teatro Aurelio, (Largo San Pio V) sabato 14 gennaio alle 18 e domenica 15 gennaio alle 21.