Il Papa invita a diffondere il latino tra i giovani

Ricevendo la Fondazione “Latinitas” della Santa Sede

| 298 hits

CITTA’ DEL VATICANO, lunedì, 28 novembre 2005 (ZENIT.org).- Benedetto XVI ha invitato a diffondere il latino, soprattutto tra i giovani, attraverso nuove metodologie di insegnamento.



Così ha detto il Pontefice nelle parole di saluto rivolte questo lunedì in Vaticano ai partecipanti ad un incontro promosso dalla Fondazione “Latinitas”, istituzione vaticana per la promozione della lingua ufficiale della Chiesa cattolica di rito latino.

Nel suo discorso, pronunciato in un latino classico, il Vescovo di Roma ha espresso i propri auguri per i vincitori del “Certamen Vaticanum”, concorso internazionale di poesia e prosa in latino.

Il Papa ha ricordato che la Fondazione deve far sì che il latino continui ad essere parte della vita quotidiana della Chiesa perché non si perda la comprensione di molti dei suoi tesori.

La Fondazione “Latinitas” è stata istituita nel 1976 da Paolo VI per studiare la letteratura classica e cristiana e il latino medievale, così come per promuovere l’uso del latino mediante la pubblicazione di libri.

La Fondazione pubblica la rivista trimestrale “Latinitas” ed ha redatto il “Lexicon recentis Latinitatis”, un dizionario con più di 15.000 neologismi tradotti in latino.

Il libro propone traduzioni in latino per parole come “computer” (“instrumentum computatórium”), “terrorista” (“tromocrates, -ae”) o “cow boy” (“armentarius”).

[E’ possibile consultare alcune delle voci del “Lexicon recentis latinitatis” sulla pagina web della Fondazione, http://www.vatican.va/roman_curia/institutions_connected/latinitas/documents/index_lt.htm]