Il Papa invoca la Pace per l'Ucraina

Nei saluti dopo l'Angelus papa Francesco invoca il perdono di Dio e garantisce solidarietà fraterna con quanti sono provati dall'indigenza e da conflitti violenti

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Redazione | 360 hits

Dopo la preghiera dell’Angelus il Pontefice ha chiesto ai presenti di pregare per l’Ucraina: “Mentre auspico che tutte le componenti del Paese si adoperino per superare le incomprensioni e per costruire insieme il futuro della Nazione - ha detto il Papa - rivolgo alla comunità internazionale un accorato appello affinché sostenga ogni iniziativa in favore del dialogo e della concordia”.

Parlando della Quaresima, che inizierà in settimana, il Santo Padre ha spiegato che si tratta di "un cammino di conversione del Popolo di Dio" verso la Pasqua. Un cammino di "lotta" contro il male, combattuto "con le armi della preghiera, del digiuno, della misericordia".

“L’umanità ha bisogno di giustizia, di riconciliazione, di pace, e potrà averle solo ritornando con tutto il cuore a Dio, che ne è la fonte”, ha sottolineato il Vescovo di Roma. “Anche tutti noi – ha concluso - abbiamo bisogno del perdono di Dio". L'invito è stato quindi ad entrare nella Quaresima "in spirito di adorazione a Dio e di solidarietà fraterna con quanti, in questi tempi, sono più provati dall’indigenza e da conflitti violenti”.