Il Papa prega a Santa Maria Maggiore davanti all'immagine della Madre di Dio

Per la settima volta, il Santo Padre si è recato ieri pomeriggio nella Basilica per venerare la "Salus populi romani", in occasione della Festa liturgica della Divina Maternità

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Redazione | 488 hits

Nel pomeriggio di ieri, intorno alle 16.15, Papa Francesco si è recato in forma privata nella Basilica di Santa Maria Maggiore, dove ha sostato in preghiera silenziosa per circa 20 minuti davanti all’immagine della Madre di Dio, venerata con il titolo “Salus populi romani”, ai cui piedi ha posato posato un mazzo di rose bianche.

Durante l’omelia di ieri mattina, Festa liturgica della Divina Maternità, il Pontefice aveva fatto esplicito riferimento alla Basilica e all'immagine mariana dipinta, secondo la tradizione, dall'evangelista Luca, verso cui ha mostrato una grandissima devozione dall'inizio del suo pontificato.

E' la settima volta, infatti, che Papa Francesco si reca a pregare di fronte alla sacra effigie che ricorda l'antica devozione alla Vergine, come protettrice dell'Urbe. La prima visita era avvenuta nella mattina del giorno successivo alla sua elezione al Soglio di Pietro. Poi vi si era recato il 4 maggio per recitare il rosario e il 30 dello stesso mese per concludere la processione del Corpus Domini. Il 20 luglio, aveva affidato alla Vergine il suo viaggio in Brasile, in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù. Quindi vi aveva fatto ritorno, il 29 settembre, per ringraziarLa del suo primo viaggio apostolico. Infine, lo scorso 8 dicembre, festa dell'Immacolata Concezione, dopo l'incoronazione della statua della Vergine in piazza di Spagna, il Papa era passato nuovamente a Santa Maria Maggiore per un "saluto" alla Madonna.

Ieri, nella Basilica, si trovavano molti fedeli. Le porte sono rimaste aperte e hanno permesso a numerosi giovani, turisti e curiosi di godere della grande sorpresa e gioia di vedere il Papa a pochi passi da loro. Tuttavia, hanno attentamente rispettato il suo raccoglimento durante la sosta di preghiera nella cappella Paolina. Al fianco del Santo Padre c'era l'arciprete della Basilica, il cardinale spagnolo Santos Abril y Castelló. Uscendo, Bergoglio ha salutato le persone presenti, tra cui un gruppo di pellegrini che ha gridato: "Papa Francesco, siamo argentini"; e il Santo Padre ha risposto "Me too...". (S.C.)