Il Papa riceve il premier di Bosnia ed Erzegovina

Espressa soddisfazione nel colloquio per le relazioni bilaterali, grazie all'Accordo del 2006, e affrontati temi come le nuove sfide del Paese e il contributo dei cattolici nella società

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Redazione | 274 hits

Papa Francesco ha ricevuto stamane in Udienza, nel Palazzo Apostolico Vaticano, il Presidente del Consiglio dei Ministri della Bosnia ed Erzegovina, Vjekoslav Bevanda. Il premier ha successivamente incontrato mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, accompagnato dall’Arcivescovo Dominique Mamberti, Segretario per i Rapporti con gli Stati.Gli incontri - riferisce un comunicato della Sala Stampa vaticana - si sono svolti "in un’atmosfera di cordialità", e "hanno fornito l’occasione per uno scambio di opinioni sull’attuale situazione in Bosnia ed Erzegovina" e "sui principali traguardi che attendono il Paese, come pure sugli sforzi per promuovere una società sempre più aperta e rispettosa dei diritti di tutti i cittadini e sulle sfide che l’attuale crisi economica impone di affrontare". Durante l'Udienza, prosegue la nota, "è stata, poi, espressa soddisfazione per le buone relazioni bilaterali, di cui l’Accordo di Base del 2006 è un’importante espressione, favorendo la collaborazione fra la Chiesa e lo Stato per il bene comune e lo sviluppo del Paese". Infine, conclude il comunicato, sono stati toccati "alcuni temi relativi all’applicazione del suddetto Accordo, come pure al contributo dei cattolici nella società".