Il Papa visita le vittime del terremoto in Emilia-Romagna

La Sala Stampa della Santa Sede ha comunicato che il Santo Padre visiterà le zone colpite dal sisma la prossima settimana, martedì 26 giugno

| 871 hits

CITTA' DEL VATICANO, martedì, 19 giugno 2012 (ZENIT.org) - La prossima settimana, martedì 26 giugno, Benedetto XVI si recherà in visita nelle zone colpite dal terremoto dell'Emilia Romagna. E' quanto comunicato questa mattina da padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa della Santa Sede.

Il Papa, quindi, dopo aver donato 500 mila euro ai vescovi di Mantova, Modena, Ferrara, Carpi e Bologna per aiutare le famiglie vittime del sisma, esprimerà anche fisicamente la sua vicinanza a tutti coloro che sono stati provati dalla tragedia.

La prima tappa si svolgerà a Rovereto di Novi, dove, nella Chiesa di Santa Caterina di Alessandria, il parroco don Ivan Martini è morto a causa del crollo delle macerie.

Secondo il programma della visita, diffuso dalla Prefettura della Casa Pontificia, il Pontefice partirà in elicottero dall’eliporto vaticano, alle ore 9.00, per poi atterrare alle 10.15 nel campo sportivo di San Marino di Carpi, dove ad attenderlo ci sarà il prefetto Franco Gabrielli, capo del Dipartimento della Protezione Civile.

Successivamente il Santo Padre si trasferirà con il pulmino della Protezione Civile verso Rovereto di Novi, passando all’interno della «zona rossa», presso la chiesa già citata.     

Alle 10.50, il Pontefice arriverà presso l’area degli Impianti sportivi, e verrà accolto da autorità civili, vescovi, parroci, rappresentanti delle realtà imprenditoriali e fedeli. Qui si terrà il saluto del presidente della Regione Vasco Errani e il discorso di Benedetto XVI, al termine del quale il Papa saluterà le rappresentanze delle diverse realtà presenti.

Alle 11.50, il Pontefice raggiungerà in auto il campo sportivo di San Marino di Carpi - Trasversa San Lorenzo, da cui ripartirà in elicottero alle 12.00, per arrivare in Vaticano alle 13.15.