Il Papa visiterà il Santuario della Madonna di Bonaria a Cagliari

Lo ha annunciato il Santo Padre al termine dell'Udienza generale, anticipando che la visita si terrà probabilmente a settembre. Ha poi salutato gli studenti delle scuole cattoliche, "realtà preziosa per l'intera società"

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) | 507 hits

Papa Francesco lo ha annunciato a sopresa oggi: visiterà il Santuario della Madonna di Bonaria a Cagliari, forse a settembre. 

Al termine dell’udienza generale, il Santo Padre si è rivolto ai Vescovi, ai sacerdoti e ai fedeli "entusiasti" provenienti dalla Sardegna, dicendo: Cari amici, vi ringrazio per la vostra presenza e di cuore affido voi e le vostre comunità alla materna intercessione della Vergine Santa che venerate con il titolo di ‘Madonna di Bonaria’. A questo proposito vi vorrei annunciare che desidero visitare il Santuario a Cagliari".

Quasi sicuro, ha anticipato il Pontefice, la visita si terrà nel mese di settembre, "perché fra la città di Buenos Aires e Cagliari c’è una fratellanza per una storia antica”. "Proprio nel momento della fondazione della città di Buenos Aires - ha infatti raccontato il Pontefice - il suo fondatore voleva nominarla «Città della Santissima Trinità», ma i marinai che lo avevano portato laggiù erano sardi e loro volevano che si chiamasse «Città della Madonna di Bonaria». Vi fu una disputa fra di essi e alla fine hanno trovato un compromesso, così che il nome della Città risultò lungo: «Città della Santissima Trinità e Porto di Nostra Signora di Bonaria». Ma essendo tanto lungo, sono rimaste le due ultime parole: Bonaria, Buenos Aires, in ricordo della vostra icona della Madonna di Bonaria".

Il Papa ha poi indirizzato un affettuoso pensiero a tutti gli studenti, in particolare quelli di numerose scuole cattoliche. A loro ha detto: “La scuola cattolica costituisce una realtà preziosa per l’intera società, soprattutto per il servizio educativo che svolge, in collaborazione con le famiglie, ed è bene che ne sia riconosciuto il ruolo in modo appropriato”.