Il perdono nelle tre religioni monoteistiche

Il teologo padre Giovanni Rizzi, il rabbino Riccardo Di Segni e l'imam Yahya Pallavicini protagonisti oggi di una conferenza sul tema

Roma, (Zenit.org) Redazione | 396 hits

Si tiene oggi pomeriggio, con inizio alle ore 17.00 presso la Sala delle conferenze dell’Istituto Maria SS. Bambina (Via Paolo VI nr. 21, Roma), una conferenza dal titolo “Il perdono nelle tre religioni monoteistiche”. Relatori saranno il professor P. Giovanni Rizzi, ordinario di teologia alla Pontificia Università Urbaniana, Rav Riccardo Di Segni, rabbino capo di Roma, e Yahya Pallavicini, vice presidente COREIS (Comunità Religiosa Islamica) Italiana. L’evento è promosso da AIEDI, Associazione Internazionale per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso.

Il tema del perdono nell’Islam richiama ai nomi divini ar-Rahman e ar-Rahim, presenti nella basmalah, formula che apre le sure del sacro Corano e con la quale i musulmani “rendono sacro” ogni momento della giornata, richiamando la Presenza, il soccorso e il perdono dell’Unico Misericordioso nella Sua trascendenza (ar-Rahman) e nella Sua immanenza (ar-Rahim).

Come protagonista del dialogo tra fedi e in vista dell’incontro interreligioso di oggi, l’imam Yahya Pallavicini ha affermato “di voler intensificare il lavoro portato avanti degli ultimi decenni di confronto dottrinale e fratellanza spirituale con la comunità ebraica, con la quale condividiamo una storica amicizia, e con quella cristiana, soprattutto sulla scia delle recenti aperture di papa Francesco, nella speranza di portare un nuovo valore aggiunto nel dialogo interreligioso anche nella grande moschea di Roma”.

Infatti l’incontro di oggi costituisce la prima occasione pubblica romana a seguito della recente nomina di Yahya Pallavicini  come nuovo membro del Consiglio di Amministrazione e Tesoriere del Centro Islamico Culturale d'Italia, la grande moschea di Roma.