Il Pontefice scrive ai fedeli ungheresi per la festa di Santo Stefano

In un messaggio al presidente Áder, Papa Francesco esorta il popolo dell'Ungheria a seguire l'esempio del loro Patrono per costruire "un avvenire di pace e fraternità"

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Redazione | 601 hits

Come tradizione, anche quest'anno il cardinale Péter Erdő, primate d’Ungheria, presiederà nel pomeriggio, nella piazza antistante alla Basilica di Santo Stefano a Budapest, la Solenne Messa per la Festa liturgica di Santo Stefano, patrono d'Ungheria, primo Re ed evangelizzatore del Paese, canonizzato nel 1083 da Gregorio VII.

Papa Francesco ha voluto gioire con il popolo ungherese della ricorrenza, inviando un messaggio al presidente ungherese, János Áder, in cui esorta i fedeli magiari a trovare nel “patrimonio umano e spirituale” di Santo Stefano, le “risorse morali necessarie per costruire un avvenire di pace e fraternità”. 

[Fonte: Radio Vaticana]