Il Premio "Leonardo Melandri 2012" sarà consegnato ad un marabutto senegalese

Si tratta di Serigne Mame Mor Mbacké, della confraternita muride

| 758 hits

BERTINORO (Forlì-Cesena), venerdì, 28 settembre 2012 (ZENIT.org) – Arti visive, canto, convivialità, parola: la seconda edizione del Premio Leonardo Melandri per il dialogo fra le religioni monoteiste abramitiche farà spazio a tutte le dimensioni dell'espressività culturale, nella convinzione che la pace richiede una celebrazione plenaria dell'umano. E il coraggio di indicare testimoni non convenzionali della speranza. In un momento di tragiche violenze e di enormi minacce che pesano sulla convivenza fra i popoli, di provocazioni e reazioni che paiono voler evocare nuove guerre di religione, la Fondazione Museo Interreligioso di Bertinoro che amministra il premio ha deciso di onorare una personalità del mondo musulmano, testimone non isolato di un islam della convivenza, dello sviluppo pacifico e del rigetto di ogni estremismo. 

Serigne Mame Mor Mbacké, marabutto senegalese, è il responsabile internazionale della confraternita dei Muridi, la più importante fra le formazioni religiose di ispirazione sufi presenti nell'Africa occidentale. E i capisaldi della spiritualità muride sono un'esigente etica del lavoro, un rapporto maestro-discepolo intenso e profondo  e il rigetto dell'islamismo inteso come trasformazione dell'islam in ideologia politica totalitaria.

Ha recentemente dichiarato Cheikh Abdou Ahad Mbacké Gaïndé Fatma, responsabile ufficiale per le comunicazioni della confraternita muride: “In tutti i paesi dove il fenomeno dell’islamismo prospera, è perché le popolazioni non hanno punti di riferimento, esse non hanno guide originarie del loro territorio che le orientino verso un Islam pacifico”. La manifestazione raccoglie l’invito di papa Benedetto XVI, durante il suo recente viaggio in Libano: “il nostro compito è quello di “illuminare le coscienze e rendere chiaro che ogni uomo è un’immagine di Dio; e noi dobbiamo rispettare nell’altro non soltanto la sua alterità, ma, nell’alterità la reale essenza comune di essere immagine di Dio, e trattare l’altro come un’immagine di Dio”.

Oltre alla consegna del premio a Serigne Mame Mor  Mbacké da parte di Roberto Melandri, presidente della Fondazione Museo Interreligioso di Bertinoro, la giornata comprenderà una visita guidata al Museo, l'inaugurazione della mostra “Nel puro vero” dell'artista Daniela Alfarano, e un momento di lettura di brani di poesie e di intonazione di canti religiosi cristiani e sufi proposti dai cori “Mulino mistico” e “Kurel”. 

* La cerimonia di consegna del Premio avverrà domenica 30 settembre 2012, alle ore 11.00, nella Sala Affrescata presso il Centro Residenziale Universitario Bertinoro

Fondazione Museo Interreligioso di Bertinoro – Via Frangipane, 6 - 47032 Bertinoro (FC) www.museointerreligioso.it – e.mail: musint.bertinoro@libero.it