Il presidente Ciampi visita la tomba del suo amico Giovanni Paolo II

Avrebbe dovuto ricevere il Santo Padre al Quirinale venerdì scorso

| 297 hits

CITTA’ DEL VATICANO, lunedì, 2 aprile 2005 (ZENIT.org).- Nel giorno della festa di Santa Caterina da Siena, patrona d’Italia, il Presidente della Repubblica italiana, Carlo Azeglio Ciampi, ha pregato sulla tomba del suo caro amico Giovanni Paolo II.



Quel giorno, come aveva confermato la Santa Sede in un comunicato ufficiale del 18 febbraio, Papa Karol Wojtyla aveva previsto di far visita al Presidente nella sua residenza ufficiale, il Palazzo del Quirinale.

Il presidente Ciampi, giunto in Vaticano accompagnato dalla moglie Franca, ha visitato la tomba nelle prime ore del mattino, con grande discrezione.

Il Papa e il presidente Ciampi sono stati legati per un decennio da una profonda amicizia, piena di dettagli affettuosi, come l’invito a pranzo in Vaticano rivolto dal Santo Padre a Ciampi il 16 gennaio scorso.

I due, nati entrambi nel 1920, si telefonavano sempre in occasione del loro onomastico San Carlo, il 4 novembre. Dopo il primo incontro nel 1993, quando Ciampi era Primo Ministro italiano, si erano rivisti undici volte, ma mai al Quirinale.

In un comunicato inviato questo sabato dal Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Joaquín Navarro-Valls, si apprende che martedì 3 maggio il presidente Ciampi si recherà in visita ufficiale in Vaticano da Papa Benedetto XVI.