Il quotidiano vaticano informa sull'opera umanitaria della Chiesa a Cuba

Dopo la lettera di protesta di dissidenti politici inviata al Papa

| 1089 hits

CITTA' DEL VATICANO, mercoledì, 25 agosto 2010 (ZENIT.org).- “L'Osservatore Romano”, il quotidiano della Santa Sede, registra nuovamente, nell'edizione italiana datata questo giovedì, l'opera umanitaria che la Chiesa a Cuba sta svolgendo a favore dei prigionieri politici.

Il quotidiano ha raccolto l'annuncio di questo martedì lanciato dall'Arcidiocesi dell'Avana in una nota ufficiale secondo il quale, “in continuità con il processo di liberazione di prigionieri, si informa che altri sei saranno scarcerati prossimamente”.

La nota del quotidiano vaticano arriva dopo che i dissidenti avevano inviato una lettera al Papa per protestare per l'opera di mediazione svolta dalla Chiesa a Cuba a favore dei prigionieri politici su richiesta del gruppo di familiari noto come “Damas de Blanco”.

Tra i sei prigionieri ci sono i membri del Movimento Cristiano di Liberazione Alexis Rodríguez Fernández e Alfredo Domínguez Batista, condannati rispettivamente a 15 e 14 anni.

Secondo quanto ha spiegato l'Arcivescovado dell'Avana, “in questo modo diventano 32 i prigionieri che hanno accettato la proposta di uscire di prigione e trasferirsi in Spagna”.