Il ritorno di Benedetto XVI in Vaticano

Il pontefice emerito è stato accolto da papa Francesco nella sua nuova residenza, il monastero "Mater Ecclesiae"

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) | 541 hits

In occasione del ritorno di Benedetto XVI in Vaticano, ha avuto luogo il secondo incontro tra il Papa emerito e il Pontefice in carica. Dopo due mesi trascorsi a Castelgandolfo, Joseph Ratzinger si è insediato nel monastero di “Mater Ecclesiae”, dove, già dal momento della sua rinuncia al pontificato, era previsto il suo trasferimento.

Il Papa emerito è giunto in elicottero da Castelgandolfo poco dopo le 16.45, accompagnato da monsignor Georg Gaenswein, Prefetto della Casa Pontificia e suo segretario.

All’eliporto vaticano Ratzinger è stato accolto dal cardinale Decano, Angelo Sodano, dal cardinale Segretario di Stato, Tarcisio Bertone, dal cardinale Presidente del Governatorato, Giuseppe Bertello, dal Sostituto, monsignor Angelo Becciu, dal Segretario per i Rapporti con gli Stati, monsignor Dominique Mamberti, e dal Segretario generale del Governatorato, monsignor Giuseppe Sciacca.

Benedetto XVI si è quindi trasferito in automobile presso la sua nuova residenza, sottoposta a due mesi e mezzo di ristrutturazione per permettere di ospitare il Pontefice emerito.

Presso il “Mater Ecclesiae” è avvenuto il nuovo incontro tra i due pontefici. Papa Francesco ha dato il benvenuto al suo predecessore “con grande e fraterna cordialità”, riferisce una nota della Sala Stampa della Santa Sede. Di seguito Benedetto XVI e Francesco si sono recati presso la cappella del Monastero per un breve momento di preghiera.

Benedetto XVI si era trasferito a Castelgandolfo nel pomeriggio del 28 febbraio, giorno in cui, in seguito alla sua rinuncia, iniziava la Sede Vacante. Vi si è trattenuto per due mesi, nel corso dei quali, il 23 marzo, ha ricevuto la visita del papa Francesco, ed ha atteso il completamento dei lavori di preparazione della sua nuova residenza.

Ora il Papa emerito “è lieto di rientrare in Vaticano, nel luogo in cui intende dedicarsi, come da lui stesso annunciato l’11 febbraio scorso, al servizio della Chiesa anzitutto con la preghiera”, prosegue la nota della Santa Sede.

Come previsto, nella nuova residenza abiteranno con Benedetto XVI monsignor Georg Gaenswein e le Memores Domini che hanno già fatto parte della Famiglia pontificia negli ultimi anni.