Il Rosario con il Papa unirà Europa e Africa

L’11 marzo dieci universitari di dieci città si collegheranno con Roma

| 864 hits

CITTA’ DEL VATICANO, lunedì, 19 dicembre 2005 (ZENIT.org).- Sabato 11 marzo 2006 è la data scelta per la recita del Santo Rosario in Europa presieduto da Benedetto XVI, al quale parteciperà simultaneamente e per la prima volta il continente africano.



Lo ha reso noto monsignor Lorenzo Leuzzi, responsabile dell’ufficio per la Pastorale Universitaria del Vicariato di Roma, al termine della IV Convenzione Europea di Studenti Universitari.

L’atto di preghiera, come due anni fa, avrà luogo nell’Aula Paolo VI del Vaticano e conterà sul collegamento diretto con dieci città europee e africane partecipanti alla Convenzione, di Paesi come Germania, Bulgaria, Costa d’Avorio, Spagna, Francia, Irlanda, Kenya, Nigeria e Russia.

La recita del Rosario è prevista per le 17.00, ora di Roma. Si pensa che durerà due ore e quindici minuti e che si inizierà con il saluto del Papa da Roma.

I misteri saranno recitati in latino. Nell’intervento delle città partecipanti si potrà ascoltare la lingua madre di ognuna di loro.

E’ anche prevista la processione della Croce a Roma e in ciascuna delle sedi, così come l’alternanza di canti durante la recita del Rosario.

L’obiettivo degli organizzatori è che il Rosario possa essere seguito via satellite sia in Europa che in Africa e attraverso Internet.

L’iniziativa ha come tema “L’umanesimo cristiano, via per una nuova cooperazione tra Europa e Africa”.