Il Santo Padre esorta a donare il sangue come gesto di “alto valore morale”

| 687 hits

CITTA’ DEL VATICANO, domenica, 13 giugno 2004 (ZENIT.org).- Giovanni Paolo II ha esortato i Cattolici a donare il sangue come gesto di “alto valore morale e civico”, in vista della celebrazione, lunedì, della Giornata Mondiale dei Donatori di Sangue.



Dopo aver recitato la preghiera mariana dell’Angelus, il Pontefice ha ricordato il motto della giornata di quest’anno, “un dono di vita”, e ha mobilitato la solidarietà dei credenti.

“Donare il proprio sangue in modo volontario e gratuito è un gesto di alto valore morale e civico”, ha affermato alle migliaia di pellegrini riuniti in Piazza San Pietro in Vaticano.

“Possano i donatori, ai quali va la riconoscenza di tutti, moltiplicarsi in ogni parte del mondo”, ha auspicato.

“L’82% degli abitanti del pianeta soffre l’incertezza di non sapere se potrà ricevere sangue in caso di bisogno urgente, proprio o dei propri cari, di una trasfusione, e quando la ricevono non hanno alcuna garanzia del fatto che il sangue sia sicuro”, afferma la pagina web ufficiale di questa Giornata (http://www.wbdd.org).

“La condizione fondamentale per disporre di una quantità sufficiente di sangue sicuro è l’esistenza di donatori volontari regolari in buona salute che offrano il loro sangue senza alcuna compensazione, economica o di altro genere”.

“Le inchieste realizzate hanno dimostrato che i donatori che offrono il proprio sangue volontariamente e senza chiedere niente in cambio sono quelli più sicuri”, si legge ancora sulla stessa pagina web.

“Nonostante questo, una recente indagine dell’Organizzazione Mondiale della Sanità mostra che, su 178 Paesi, solo 39 dispongono di un sistema di donazioni che sia al 100% volontario e non remunerato”.

La Giornata Mondiale dei Donatori di Sangue è sponsorizzata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, dalla Federazione Internazionale delle Società della Croce Rossa e della Mezza Luna Rossa, dalla Federazione Internazionale di Organizzazioni di Donatori di sangue e dalla Società Internazionale di Trasfusioni di Sangue.