Il Sovrano Ordine di Malta riceve il cardinale Parolin

Il Segretario di Stato Vaticano esorta i Cavalieri a proseguire la loro attività umanitaria, in particolare in Medio Oriente

Roma, (Zenit.org) Redazione | 247 hits

Si è svolto stamani a Palazzo Magistrale l’incontro tra il Segretario di Stato della Santa Sede, Cardinale Pietro Parolin, e il Gran Maestro del Sovrano Ordine di Malta, Fra’ Matthew Festing, accompagnato dal Gran Cancelliere, Jean-Pierre Mazery, e dal Grande Ospedaliere Albrecht Boeselager.

Il colloquio si è svolto in un clima di grande cordialità. Ricordando le principali aree di intervento a favore dei malati, delle vittime di catastrofi naturali, dei conflitti bellici, e dei profughi, il Cardinale Parolin ha esortato l’Ordine di Malta a “proseguire fiducioso nel proprio cammino, poiché, soprattutto nella nuova temperie spirituale che stiamo vivendo, con l’accento che il Papa pone sulla vicinanza ai poveri e a tutti coloro che si trovano in difficoltà, l’Ordine può svolgere una missione perenne ed attuale nella Chiesa di oggi”.

Il Segretario di Stato del Vaticano ha voluto a tale proposito ricordare l’opera dell’Ordine di Malta a Pompei – dove si è recato in vista pochi giorni fa - per l’accoglienza ai pellegrini e l’assistenza ai bisognosi.

Nel corso dell’incontro sono stati affrontati temi di grande rilevanza attuale, come la gravissima crisi umanitaria in Siria dove l’Ordine prosegue la sua opera con l’incessante sostegno ai rifugiati nei paesi confinanti, in particolare nel Libano dove grazie ai suoi centri di accoglienza offre assistenza medica e sociale a migliaia di rifugiati. L’azione dell’Ordine in tutta l’area del Medioriente è stato un tema centrale dell’incontro, in riferimento anche al prossimo viaggio del Santo Padre la regione.

Nel corso dell’incontro si è fatto anche cenno alle importanti attività umanitarie del Sovrano Ordine di Malta in Africa, in America Latina e Centrale e in Asia.