Il Vescovo di Roma presenta un modello di dialogo tra cultura cinese ed europea

Il gesuita Matteo Ricci (1552-1610)

| 1097 hits

CITTA’ DEL VATICANO, domenica, 11 marzo 2007 (ZENIT.org).- Benedetto XVI ha presentato il missionario Matteo Ricci, che ha introdotto nel XVI secolo in Cina le conoscenze scientifiche dell’Europa, come modello di amicizia e scambio culturale tra i due continenti.



La proposta è raccolta in un telegramma inviato a nome del Papa dal Cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato, a un congresso internazionale su questo gesuita conclusosi martedì.

L’iniziativa è stata promossa dall’Università di Macerata e dall’Accademia Cinese delle Scienze Sociali di Pechino.

Matteo Ricci, nato a Macerata nel 1552, è morto a Pechino nel 1610 dopo aver fondato alcune delle prime comunità cattoliche del Paese.

Che la sua figura, auspica il messaggio pontificio, “contribuisca ad approfondire i legami di amicizia del popolo cinese con il pensiero cristiano”.