"Il Volto del Risorto", di Marie-Joseph Le Guillou

Grandezza profetica, spirituale e dottrinale, pastorale e missionaria del Concilio Vaticano II

Roma, (Zenit.org) | 872 hits

Cinquant’anni dopo l’apertura del Concilio Ecumenico Vaticano II riscopriamo l’opera di uno degli esperti al servizio dei padri conciliari, per comprendere il messaggio e l’essenza di un momento fra i più significativi per la storia ecclesiastica.

La proposta ermeneutica di Le Guillou parte dal mistero di Gesù Cristo offerto agli uomini nell’oggi della storia, punto cardine su cui è incentrato l’intero Concilio. Giovanni Paolo II durante il Grande Giubileo del 2000, ricordava il Vaticano II come un evento fondamentale per comprendere la storia della Chiesa e verificare la presenza del Risorto “accanto alla sua Sposa tra le vicende del mondo”. In questo scritto, pubblicato in Francia nel 1968 e oggi per la prima volta tradotto in lingua italiana, Le Guillou affermava già il carattere cristologico del Concilio, indicandone come chiave di lettura la contemplazione del Volto di Cristo, immagine del Dio invisibile nel quale la Chiesa si riflette come in uno specchio.

Questa interpretazione spinge Le Guillou a evidenziare l’importanza particolare della costituzione dogmatica Dei Verbum che identifica nella Persona di Gesù la pienezza della Rivelazione. Solo a partire dal mistero di Cristo è possibile comprendere la Chiesa come sacramento universale di salvezza e, alla luce di questa affermazione, leggere correttamente i principali argomenti dei documenti conciliari.

La presentazione del Vaticano II di Le Guillou si distingue per uno stile teologico profondamente unitario – decisamente affermato dall’autore e non sempre capito dai suoi interlocutori – e per l’orizzonte ecumenico della sua proposta ermeneutica.

Nelle parole di Henri de Lubac, Il Volto del Risorto di padre Le Guillou è “un libro scritto con amore” ma sopratutto “un’opera solida di consultazione sul Concilio e uno stimolo per la vita cristiana”.

AUTORE

Marie-Joseph Le Guillou o.p. ha studiato alla Facoltà Le Saulchoir con maestri come Congar, Chenu e Dumont. Membro del Centro Istina per lo sviluppo dell’ecumenismo cattolico, la sua esperienza in quell’ambito lo condusse a partecipare ai lavori del Concilio Vaticano II a partire dal secondo periodo. Fondatore e direttore dell’Istituto Superiore di Studi Ecumenici dell’Institut Catholique di Parigi, è stato membro della Commissione Teologica Internazionale e segretario speciale dell’Assemblea del Sinodo dei Vescovi sul sacerdozio nel 1971.

Amico di Henri de Lubac, Hans Urs von Balthasar, Joseph Ratzinger, per affrontare la crisi degli anni ’70 il p. Le Guillou propone il recupero della lettura ermeneutica della tradizione cattolica in volumi come Il mistero del Padre e L’Innocente.

SCHEDA

“Il Volto del Risorto”, di Marie-Joseph Le Guillou
Edizione italiana e invito alla lettura di Gabriel Richi Alberti
Cantagalli 2012
388 pagine
Euro 22,00