In Polonia sotto la Croce con Maria

Si conclude a Czestochowa un ciclo annuale di missioni: 6000 catechesi e la partecipazione di 600mila fedeli

| 1222 hits

di don Mariusz Frukacz

CZESTOCHOWA, venerdì, 9 dicembre 2011 (ZENIT.org) - Iuxta Crucem Tecum stare (“Stare sotto la Croce con Te Maria”) è stato il motto delle Missioni evangelizzatrici, realizzate nell’Arcidiocesi di Czestochowa, su iniziativa dell’Arcivescovo, monsignor Stanislaw Nowak nell’Anno Pastorale 2010/2011.

Durante le Missioni, secondo le statistiche presentate da don Marian Duda, Presidente del Comitato per le Missioni evangelizzatrici e la Peregrinatio della Croce, sono state predicate circa 6000 catechesi missionarie dedicate alla Bibbia, ai Sacramenti della Chiesa e alla Croce, a cui hanno partecipato circa 600mila fedeli.

Oltre alle Missioni, in ogni parrocchia si è tenuta una Peregrinatio della Croce con la Reliquia della Santa Croce.

Per monsignor Nowak “le missioni sono state un rinnovamento della grazia della fedeltà alla Croce di Cristo nei fedeli. Sono state anche un’occasione per ricevere la forza spirituale per rimanere fedeli a Maria sotto la Croce di Gesù, per dare una vera testimonianza della Croce e difenderla nella vita personale, familiare e sociale”.

“Il Beato Giovanni Paolo II ci ha ricordato più volte di cercare nuovi metodi di evangelizzazione. Le Missioni evangelizzatrici realizzate assieme alla Peregrinatio della Croce con la Reliquia della Santa Croce, sono un esempio di Nuova Evangelizzazione”, aggiunge mons. Antoni Długosz, vescovo ausiliare dell’Arcidiocesi di Częstochowa.

Come ha spiegato monsignor Jan Wątroba, vescovo ausiliare dell’Arcidiocesi di Częstochowa, “uno degli obiettivi delle Missioni evangelizzatrici è stato anche quello di invitare i fedeli a leggere la Bibbia”.

Le Missioni evangelizzatrici e la Peregrinatio della Croce nell’Arciodiocesi di Czestochowa, sono stati iniziate la Prima Domenica di Avvento del 2010 e si concludono oggi, 9 dicembre 2011, presso il Santuario della Divina Misericordia a Zawiercie-Blanowice.