"In questi giorni, tutte le strade portano a Rio de Janeiro"

Monsignor Orani Tempesta, Arcivescovo di Rio de Janeiro, in conferenza stampa insieme al sindaco Eduardo Paes

Rio de Janeiro, (Zenit.org) Thácio Lincon Soares de Siqueira | 255 hits

Mentre Papa Francesco sta attraversando l'Atlantico, a Rio de Janeiro, monsignor Orani João Tempesta, Arcivescovo di Rio de Janeiro e Eduardo Paes, sindaco della città hanno tenuto una conferenza stampa.

Presenti anche cinque giovani provenienti da diversi continenti, i quali hanno salutato i presenti nella propria lingua madre.

L'arcivescovo di Rio ha esordito dicendo che “in questi giorni tutte le strade portano a Rio de Janeiro" ed ha mostrato quanto sta accadendo in città. Ha sottolineato che i simboli della Croce della GMG e dell'Icona della Madonna, saranno consegnati Domenica 28 luglio al​ paese che ospiterà la prossima GMG.

I cinque giovani provenienti dai diversi continenti hanno augurato una buona giornata a tutti.

Alberto Perez ha detto di essere venuto a piedi dall’Argentina, percorrendo 2147 chilometri per venire alla GMG e spera di tornare con un "cuore nuovo".

Crespim del Mozambico, studia di giorno e lavora di notte. Per venire alla GMG ha chiesto al suo capo un anticipo che pagherà con un anno di lavoro gratis quando tornerà in Mozambico. "Ne vale la pena", ha detto ai giornalisti.

Elsa Vasquez, dal Messico, ha raccontato che ha incontrato il ragazzo che è poi diventato suo marito in una Giornata Mondiale della Gioventù e ora i due lavorano come volontari.

Il sindaco della città, Eduardo Paes, ha detto che è un onore per Rio de Janerio ospitare il Papa. “L’obiettivo – ha aggiunto – è quello di realizzare la migliore GMG di tutti i tempi”.