In restauro il Cristo Redentore di Rio de Janeiro

120 giorni e 833mila dollari per rinnovare la celebre scultura, simbolo della città. L'opera, visitata ogni anno da 700mila turisti, non verrà chiusa al pubblico

Roma, (Zenit.org) Redazione | 309 hits

Viene messo a nuovo il Cristo Redentore di Rio de Janeiro, la celebra statua in cima al Corcovado che dai suoi 710 metri di altezza sovrasta la città, di cui è simbolo e punto di riferimento per oltre 700mila turisti.

Un gruppo di operai specializzati in interventi ad alta quota ha avviato in questi giorni i lavori di restauro della scultura, dopo la benedizione dell’arcivescovo, mons. Orani João Tempesta, prossimo cardinale nel Concistoro del 20 febbraio.

Realizzato nel 1931, alto 28 metri e pesante 700 chili, il Cristo Redentore è patrimonio storico del Brasile e, nel 2007, è stato proclamato una delle sette meraviglie del mondo. Ci vorranno almeno quattro mesi per restaurare il pollice della mano destra colpito il 17 gennaio scorso da un fulmine durante una violentissima tempesta abbattutasi su Rio.

I lavori di restauro verranno finanziati interamente dall’arcidiocesi e da imprese private. Si prevede una spesa complessiva di 833mila dollari. Nei 120 giorni di intervento, che verrà circoscritto alle mani e alla testa, l’opera non verrà comunque chiusa al pubblico.