Ingegneria Edile-Architettura: un nuovo corso per l'eco-sostenibilità all'Università Europea di Roma

Le iscrizioni sono aperte fino alle ore 15 di martedì 11 marzo

Roma, (Zenit.org) Redazione | 453 hits

Un Corso di Studi per la Laurea Magistrale a ciclo unico quinquennale in Ingegneria Edile-Architettura. È una delle novità di quest’anno all’Università Europea di Roma, in via degli Aldobrandeschi 190.

L’offerta formativa è indirizzata a fornire le conoscenze più aggiornate possibili sull'architettura e l'edilizia, con speciale riferimento al grande patrimonio di arte sacra, al restauro e alla conservazione del patrimonio costruito.

Il possesso della Laurea Magistrale a ciclo unico (Ciclo unico LM – 4) consente di partecipare agli Esami di Stato per l'iscrizione agli Albi professionali:

a)   dell'Ordine degli Ingegneri - sezione A - settore civile e ambientale;

b)   dell'Ordine degli Architetti - sezione A - settori: architettura, pianificazione territoriale, paesaggistica, conservazione dei beni architettonici e ambientali.

c)   dell'Ordine dei dottori Agronomi e dottori Forestali - sezione A.

La Laurea è ad accesso programmato. Per poter partecipare alle prove di ammissione è necessario iscriversi sul portale http://www.universitaly.it/.  L’iscrizione è attiva dal giorno 12 febbraio 2014 e si chiude inderogabilmente alle ore 15:00 del giorno 11 Marzo 2014.

L'opportunità e la significatività dell'attivazione del CdS “Ingegneria edile-architettura” presso l’Università Europea di Roma in convenzione con l’Università degli Studi “Roma Tre” appare evidente dal piano formativo.

L'offerta formativa si basa, infatti, su un percorso innovativo in linea con quello delle più importanti scuole di architettura e di ingegneria europee ed è caratterizzato da una forte vocazione all’internazionalizzazione.

La presenza di esami obbligatori di storia dell'architettura e di storia dell'arte antica, medievale e contemporanea, di filosofia e dei settori dell’Ingegneria dell’informazione consentono, inoltre, di far emergere un ruolo insostituibile per il CdS proposto, sia dal punto di vista culturale, che da quello professionale, in riferimento, anche, all’utilizzo consapevole di tecnologie avanzatissime proprie dell’Ingegneria dell’informazione e alla conservazione del patrimonio storico, all'arte/edilizia sacra. 

Obiettivo del corso quinquennale è, infatti, quello di presentare le tecniche più moderne per utilizzare le risorse naturali in edilizia senza eccedere nel loro consumo, al fine di evitare un irreversibile depauperamento della natura e di applicare in modo efficace il concetto di eco-sostenibilità.

Particolare attenzione è data all’utilizzo di materiali e tecnologie ecocompatibili nelle costruzioni, alle tecniche progettuali per la riduzione dei consumi energetici e per l’impiego di fonti energetiche rinnovabili, agli aspetti normativi vigenti e alle tecniche ingegneristiche per il benessere e la riqualificazione ambientale.

L’offerta formativa e le modalità di erogazione della didattica consentiranno agli studenti di acquisire un bagaglio culturale di ampio respiro insieme a capacità operative immediatamente spendibili nel mondo del lavoro.

A tale fine sono previste esercitazioni applicative e laboratori progettuali, svolti sotto la guida collegiale di più docenti, per accrescere negli allievi le capacità di analisi e di sintesi dei molteplici fattori che intervengono nella progettazione architettonica e urbanistica.

Gli studenti potranno contare su una serie di servizi personalizzati e tecnologicamente avanzati. Tra questi: un laboratorio numerico dove con l’ausilio di software applicativi saranno verificati i concetti presentati a lezione; una biblioteca virtuale accessibile gratuitamente via internet con un ricco catalogo di riviste specialistiche e libri in formato elettronico utili per la formazione professionale; ogni studente, infine, avrà un tutor personale che lo seguirà per tutto il corso di studio con l’obiettivo di cogliere al meglio le sue esigenze formative e di comunicarle ai docenti.

Per informazioni: tel. 06 665431

Sito: www.unier.it