Istanbul: l'Arcivescovo Shevchuk incontra il Patriarca Bartolomeo I

Continua la crescita della Chiesa Greco-Cattolica Ucraina

Czestochowa, (Zenit.org) Don Mariusz Frukacz | 450 hits

L’Arcivescovo Maggiore Sviatoslav Shevchuk, capo della Chiesa Greco-Cattolica Ucraina, ha incontrato, lo scorso sabato 20 aprile, il Patriarca Ecumenico Bartolomeo I al Fanar di Istanbul. All’incontro - decisamente importante dal punto di vista sia ecumenico che storico - ha partecipato anche il vescovo Boris Gudziak, presidente del Dipartimento delle Relazioni Internazionali della Chiesa Greco Cattolica Ucraina.

Come ha sottolineato il Religious Information Service of Ukraine (RISU), il viaggio del Capo della Chiesa Greco-Cattolica Ucraina si è svolto nel contesto delle celebrazioni del 1025 ° anniversario del Battesimo della Russia a Kiev e come ha dichiarato lo stesso Arcivescovo: "La visita è stata fatta su nostra iniziativa”.

Shevchuk ha assicurato il Patriarca ecumenico circa la disponibilità a sviluppare le relazioni con la Chiesa di Costantinopoli. In particolare, ha parlato delle prospettive di rinnovo del Gruppo di Studio di Kiev, che comprende teologi e studiosi delle chiese ortodosse degli Stati Uniti e del Canada .

Come ha evidenziato il giornalista staunitense Peter Andreson, tra il 1992 e il 1995, il Gruppo di Studio di Kiev si è riunito sette volte in luoghi diversi: Oxford (UK), Stamford (D-Conn.), Ottawa (Canada), Halki-Istanbul (Turchia), Roma e Chevetogne (Belgio ). I membri del Gruppo hanno approfondito la possibilità di un incontro a Kiev per un ulteriore dialogo, concentrandosi sulla teologia e, in particolare, sulla ecclesiologia e compiendo quindi grandi passi avanti.

In passato il gruppo è stato presentato al papa Giovanni Paolo II, e ha ricevuto la benedizione del Patriarca Bartolomeo di Costantinopoli e del cardinale Myroslav Ivan Lubachivsky. Gli studiosi di Kiev riconoscono e rispettano la Chiesa Greco-Cattolica Ucraina, e hanno ammesso la persecuzione degli ortodossi ucraini e delle chiese greco-cattoliche. 

In termini numerici la Chiesa greco-cattolica ucraina è la più grande tra le chiese cattoliche orientali, con una stima di fedeli di oltre 5 milioni divisi tra Ucraina, Polonia, Europa Occidentale, Canada, Stati Uniti, Argentina, Brasile, Australia e molti altri paesi. La Chiesa ha lo status di arcivescovado e si compone di quattro aree metropolitane (una delle quali comprendente la Polonia), un’archieparchia (arcidiocesi - Lviv), diciotto eparchie (ovvero diocesi, tra cui una in Polonia), tre esarcati apostolici e due esarcati arcivescovili.