L'Anap celebra i suoi 40 anni con Papa Francesco

Il presidente Palazzi: «Condividiamo la missione del Pontefice contro la povertà»

Roma, (Zenit.org) | 412 hits

L'Associazione nazionale anziani e pensionatidi Confartigianato festeggia i suoi quarant'anni di attività con Papa Francesco. Domani mattina alle 10,30, circa 3.000 tesserati dell'associazione sindacale nata nel 1973 per difendere i diritti dei pensionati e degli anziani, accompagnati dal presidenteGiampaolo Palazzi, dal segretario nazionaleFabio Menicaccie dal presidente di Confartigianato Imprese,Giorgio Merletti,saranno ricevuti in udienza generale dal Santo Padre a piazza San Pietro.

«Nell'insieme delle celebrazioni per il Quarantennale dell'Anap che si protrarranno per tutto il 2013 – spiega Palazzi – l'incontro con il Pontefice rappresenta senz'altro il momento più intenso. Il messaggio di Papa Bergoglio, per come si è declinato in questo mese e mezzo di pontificato, è molto vicino alla sensibilità che ispira l'azione sindacale dell'Anap. L'attenzione di Papa Francesco alla povertà, ai problemi degli anziani, dei non-autosufficienti e dei disabili, rende il nostro incontro di domani una conferma della missione dell'Anap e un viatico a proseguire ancora nella difesa del lato più debole della società, così come abbiamo fatto nei primi quarant'anni di vita della nostra associazione».

Al termine dell'udienza generale, i soci Anap, provenienti da tutta Italia, si sposteranno al Palace Hotel Ergife di Roma dove, dopo la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, alla presenza di autorità, istituzioni ed ex presidenti dell'Anap, avrà luogo la celebrazione del Quarantennale Anap.

L’Associazione nazionale anziani e pensionati (Anap), costituita nel 1973 all’interno della Confederazione Generale Italiana dell’Artigianato (Confartigianato) quale libera organizzazione di categoria, senza finalità di lucro, rappresenta, tutela e difende gli anziani ed i pensionati. L’Anap è presente con propri gruppi organizzati, con le sue sedi provinciali e regionali, su tutto il territorio nazionale, e conta oggi oltre 230.000 soci.