L'appello del Papa per il Centrafica: "Cessino le violenze e si trovi una soluzione politica"

Al termine dell'Udienza generale, il Santo Padre rivolge un pensiero al popolo centrafricano, vittima, da domenica scorsa, dei soprusi e dei saccheggi dei ribelli della Seleka

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) | 683 hits

Al termine dell'Udienza generale di oggi, Papa Francesco ha rivolto un appello per la Repubblica Centrafricana, dove i ribelli della Seleka domenica scorsa hanno preso il potere con un colpo di Stato. Il pensiero del Pontefice è andato, quindi, alla popolazione, vittima in questi giorni di saccheggi, soprusi e violenze. 

“Seguo con attenzione quanto sta accadendo in queste ore nella Repubblica Centroafricana - ha detto il Papa - e desidero assicurare la mia preghiera per tutti coloro che soffrono, in particolare per i parenti delle vittime, i feriti e le persone che hanno perso la propria casa e che sono state costrette a fuggire".

Quindi l'appello "perché cessino immediatamente le violenze e i saccheggi, e si trovi quanto prima una soluzione politica alla crisi che ridoni la pace e la concordia a quel caro Paese, da troppo tempo segnato da conflitti e divisioni".