L’Arcivescovo ortodosso di Atene farà per la prima volta visita a Benedetto XVI

Avanza il dialogo tra cattolici e ortodossi

| 877 hits

CITTA’ DEL VATICANO, lunedì, 4 dicembre 2006 (ZENIT.org).- Sua Beatitudine Christodoulos, Arcivescovo ortodosso di Atene e di tutta la Grecia, farà visita a Papa Benedetto XVI e alla Chiesa di Roma dal 13 al 16 dicembre, secondo quanto reso noto questo lunedì da un comunicato emesso dalla Sala Stampa della Santa Sede.



La visita dell’Arcivescovo ha luogo dopo che il Santo Padre e il Patriarca Ecumenico Bartolomeo I di Costantinopoli hanno firmato il 30 novembre a Istanbul una Dichiarazione comune che dà un forte impulso alla ricerca dell’unità tra cattolici e ortodossi per superare lo Scisma dell’anno 1054.

Anche se l’Arcivescovo è già stato a Roma per il funerale di Giovanni Paolo II, è la prima volta che il Primate della Chiesa ortodossa di Grecia visita ufficialmente il Papa e la Chiesa di Roma, spiega il comunicato vaticano.
 
Il Papa riceverà Sua Beatitudine Christodoulos e il suo seguito la mattina del 14 dicembre, e durante una cerimonia nella Basilica di San Paolo fuori le Mura gli consegnerà una parte della catena che imprigionò San Paolo, lì conservata.
 
Durante la sua visita a Roma, l’Arcivescovo si vedrà conferito dalla Pontificia Università Lateranense un dottorato “honoris causa” e visiterà alcuni luoghi sacri della città (basiliche e catacombe).

Il Vaticano ha constatato con soddisfazione che il 3 novembre scorso il Santo Sinodo della Chiesa ortodossa di Grecia ha manifestato la sua “gioia per la realizzazione di questa visita i cui frutti saranno positivi”.

Negli ultimi anni, i rapporti tra la Chiesa ortodossa greca e la Santa Sede hanno sperimentato un significativo miglioramento.

La nuova era di rapporti è iniziata con il pellegrinaggio di Giovanni Paolo II sulle orme di San Paolo, nel 2001, quando ha visitato l’Aeropago di Atene e ha firmato una dichiarazione congiunta con l’Arcivescovo Christodoulos.
 
In seguito, c’è stato uno scambio di visite tra le delegazioni del Santo Sinodo della Chiesa ortodossa di Grecia a Roma e del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani, presieduto dal Cardinale Walter Kasper, ad Atene.