L'arcivescovo Zimowski alla presentazione della Giornata mondiale dell'Osteoporosi

Secondo il Presidente del Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari in Italia più di 4 milioni e mezzo di persone sono afflitte dalla patologia

| 784 hits

CITTA' DEL VATICANO, martedì, 23 ottobre 2012 (ZENIT.org) - L’Arcivescovo Zygmunt Zimowski, Presidente del Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari, è intervenuto ieri, presso la Sala Marconi della Radio Vaticana, alla Conferenza stampa di presentazione della Giornata Mondiale sull’Osteoporosi che ricorre annualmente il 20 ottobre. 

“Seguo da tempo l’osteoporosi – ha spiegato il Capo Dicastero – perché anche a livello mondiale è una delle principali patologie non trasmissibili e si stima che nella sola Italia, in attesa degli aggiornamenti che saranno resi pubblici durante l’incontro, ne siano afflitti, nella sola Italia, circa 4 milioni e mezzo di persone”.

“Partecipo volentieri all’evento perché è necessario che ciascuno di noi si impegni – ha proseguito l’Arcivescovo Zimowski – a diffondere il più possibile le strategie di prevenzione e le possibilità di diagnosi e cura oggi disponibili affinché sempre meno persone debbano soffrire i patimenti inflitti dall’osteoporosi e ci si impegni sempre di più nel trovare le strade per guarire chi ne è affetto”.

La Conferenza Stampa di presentazione è stata organizzata dalla F.I.R.M.O. - Fondazione Raffaella Becaglie dalla IOF (International Osteoporosis Foundation).