L'arte della Pace fra le religioni al Meeting di Rimini

Dopo la mostra interreligiosa a San Marino, il dialogo fra ebrei, cristiani e musulmani prosegue al festival estivo che inizia oggi

Rimini, (Zenit.org) Redazione | 362 hits

Sarà ancora l’arte il veicolo di incontro fra le tre religioni di Abramo: Ebraismo, Cristianesimo e Islam. Dopo il successo della mostra interreligiosa inaugurata a San Marino nel museo di San Francesco lo scorso 6 luglio e aperta fino al 31 agosto – mostra nata da una collaborazione tra comunità ebraica, francescani e COREIS - oggi 24 agosto, alle ore 17, nello stand della Repubblica di San Marino (padiglione C) si svolge una tavola rotonda interreligiosa alla quale intervengono:

- Giuseppe M. Morganti (Segretario di Stato Istruzione e Cultura della Repubblica di San Marino)
- Rav Luciano Meir Caro (Rabbino Capo di Ferrara)
- Mons. Andrea Turazzi (Vescovo di San Marino – Montefeltro)
- Shaykh Abd al-Wahid Pallavicini (Presidente COREIS, Comunità Religiosa Islamica Italiana)
- Padre Francesco Acquabona (Frate Minore conventuale San Marino)
- Padre Maurizio Bazzoni (Frate Minore conventuale Assisi)

A seguire anche un momento musicale “Arte per la Pace - le musiche”.

L’incontro conferma un rapporto proficuo con il Meeting di Comunione e Liberazione, giunto quest’anno alla 35esima edizione, dopo diverse iniziative di collaborazione attiva con la COREIS Italiana.

“L’obiettivo è quello di individuare punti di incontro e di lanciare un messaggio di pace così necessario di fronte ad un’attualità che evidenzia il pericolo della proliferazione dei conflitti. Già nell’occasione a San Marino ci siamo resi conto di quanto il pensiero, apparentemente distante fra le culture ebraica, cristiana e musulmana, nei fatti invece converga e l’abbattimento dei preconcetti rappresenti la chiave del dialogo e della reciproca comprensione. Il pensiero converge, il dialogo è possibile. Ora occorre favorirlo”. Così una Nota della Segreteria di Stato Pubblica Istruzione e Cultura di San Marino.