"L'Eucaristia: sorgente di tutte le vocazioni"

A Maynooth, in Irlanda, si è concluso l'annuale Congresso dei Servizi Vocazionali Europei

| 696 hits

ROMA, mercoledì, 4 luglio 2012 (ZENIT.org).- Dal 28 giugno al 1 luglio 2012, si è svolto l’annuale Congresso dei Servizi Vocazionali Europei (EVS), presso il St. Patrick College di Maynooth in Irlanda.

Ponendosi in stretta continuità con il Congresso Eucaristico Internazionale di Dublino, che si è concluso pochi giorni fa, il tema sviluppato è stato: “L’Eucaristia, sorgente di tutte le vocazioni: comunione, testimonianza, missione (cf. In Verbo Tuo17 d).

I Paesi Europei rappresentati sono stati 13, oltre alla presenza degli USA e del Canada-Quebec.

All’incontro hanno partecipato Mons. Francis Bonnici, rappresentante della Congregazione per l’Educazione Cattolica, Mons. Alessandro Perrone, rappresentante della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, il Rev. Giovanni Péragine, presidente della UCESM, P. Duarte da Cunha Segretario General del CCEE e Mons. Italo Castellani, Arcivescovo di Lucca.

Nel primo giorno è stato anche presente il Presidente della Conferenza Episcopale Irlandese, Em.mo Cardinal Sean Brady, Arcivescovo di Armagh ed il Nunzio Apostolico in Irlanda il Rev. Mons. Charles John Brown.

I lavori sono stati condotti dal Vescovo Ausiliare della diocesi di Down and Connor, Mons. Donal McKeown, delegato delle Vocazioni per la Conferenza Episcopale Irlandese, e dal Coordinatore dell’EVS P. Jorge Madureira Soares.

Il clima dei lavori, pur vissuti in maniera intensa e sempre molto partecipata e condivisa, ha lasciato spazio a relazioni profonde di fraternità e di opportuni scambi sui percorsi vocazionali delle varie nazioni presenti. È proprio questa fraternità che costituisce il valore aggiunto di questi incontri e fa percepire a tutti i partecipanti la gioia di lavorare in un ambito talvolta faticoso, ma essenziale per il Regno di Dio e la vita della Chiesa, come è quello vocazionale.

La prima sessione di lavoro ha approfondito la tematica da un punto di vista teologico ed ecclesiologico, attraverso il contributo di P. Laurent Villemin (Francia). Egli, partendo da alcune intuizioni del teologo francese Henry De Lubac in “ Corpus Mysticum”, e alla luce della riflessione di Giovanni Paolo II* “ Ecclesia vivit de Eucharistia”, ha sottolineato l’importanza della dimensione comunionale della Eucaristia, liberandola dalla tentazione di un sempre latente individualismo. Non c’è Eucaristia senza sacerdote; e non c’è Eucaristia senza comunitá: essa è la radice di ogni autentica preghiera vocazionale e di ogni scelta di dono di vita per il Signore Gesú.

La seconda sessione di lavoro è stata svolta da P.Antonio Bravo Tisner (Spagna),che sviluppando un originale commento alla preghiera eucaristica “O Sacrum Convivium” ha evidenziato l’importanza di un io personale che si immerge completamente nella alteritá del Tu divino.

È stata molto apprezzata, inoltre, la testimonianza di P. Conall O’Cuinn (Irlanda), che ha presentato una originale modalitá comunicativa di tematiche esistenziali e vocazionali presenti nei giovani, facendole emergere attraverso il linguaggio filmico.

Una interessante lettura culturale-antropologica della vocazione cristiana è stata proposta dal già Rettore magnifico della Pontificia Universitá Gregoriana di Roma, P.Franco Imoda ( SJ). Egli pur sottolineando la dimensione essenziale di una visione olistica della persona umana, (mente-cuore-volontá,) ha rilevato come spesso la dinamica affettiva sia al centro della scelta vocazionale. Essa deve svilupparsi in una “passione” che avvolge tutta la vita, in particolare ogni vita donata in una scelta di radicale consacrazione, sia nel ministero ordinato che nella vita consacrata.

Sono state significative alcune comunicazioni che hanno delineato l’attuale cammino della Chiesa irlandese: la preparazione e lo sviluppo del Congresso Eucaristico Internazionale (P.Kevin Doran-Irlanda); la pastorale vocazionale della Chiesa irlandese ( S.E. Mons. Donal Mc Keown). Altre testimonianze utili e significative per la pastorale vocazionale, hanno toccato gli ambiti del collegamento con la realtà dei giovani universitari, della famiglia e della comunicazione multimediale, attraverso una interessante applicazione vocazionale per smart phone.

Le relazioni principali del convegno possono essere trovate sul sito della EVS: www.vocations.eu.

Il Congresso si è concluso con la presentazione del nuovo documento “Orientamenti pastorali per la promozione della Vocazione al ministero sacerdotale”, elaborato dalla Pontificia Opera per le Vocazioni Sacerdotali della Congregazione per l’Educazione Cattolica (Mons. Francis Bonnici).

Alla fine dei lavori è stato eletto per il prossimo triennio il nuovo Coordinatore dell’EVS: Mons. Domenico Dal Molin (Italia) e i due vice coordinatori: Rev. Angel Perez Pueyo (Spagna) e Sr M.Vincenta Korìnkovà (Rep.Ceca).