L'Europa abbraccia l'Africa

Dall'Italia alla Presidenza dell'Unione Europea UE, un convegno organizzato dal Comitato Collegamento Cattolici per una Civiltà dell'Amore

Roma, (Zenit.org) Redazione | 287 hits

Si è svolto nel pomeriggio, a Roma, il Convegno organizzato dal Comitato Collegamento Cattolici per una Civiltà dell’Amore sul tema L’Europa abbraccia l’Africa-Dall’Italia alla Presidenza dell’Unione Europea.

Il Convegno ha presentato gli sviluppi specifici avuti in seguito all’Iniziativa L’Europa abbraccia l’Africa avvenuta dal 2011, sempre a Roma.

Il Comitato per una Civiltà dell’Amore è attivo dal 1986 nell’ambito della cooperazione internazionale con la promozione di oltre 28.000 microprogetti di sviluppo sostenibile, aiutando le popolazioni in vari Paesi poveri a raggiungere un sufficiente grado di autosviluppo in termini di lavoro, istruzione, formazione e organizzazione sociale.

Al Convegno presieduto dall’ing. Giuseppe Rotunno, del Comitato Collegamento Cattolici per una Civiltà dell’Amore sono intervenuti tra gli altri il dott. A Giordani, rappresentate UE in Italia; l’Ambasciata del Burkina Faso in Italia; la sig.ra Maria Romana De Gasperi, Fondazione A. De Gasperi; il Sen. Prof Mario Mauro, già ministro della Difesa, l’avv. Gianfranco Verzaro, Pres. Fondo Pensioni BNL/BNP/Paribas Italia
Microimprese, Giovani e PMI protagonisti dell’iniziativa, la dott.ssa Emma Ciccarelli, Presidente Forum Ass. Familiari Lazio, il dott. Marco Benassi, del Comitato europeo per la formazione e l'agricoltura, in conclusione l’On. Carlo Casini, Presidente Commissione Affari Costituzionali del Parlamento Europeo.

All’incontro hanno partecipato anche i Rappresentanti dei Movimenti e delle Associazioni che collaborano insieme al Comitato nell’ottica di generare una cultura di sviluppo solidale e sostenibile tra Europa e Africa, a partire da Roma.

È stata riportata l’esperienza di Associazioni Familiari che si impegnano per una solidarietà di crescita comune insieme a famiglie bisognose, forme innovative di cooperazione internazionale che generano sviluppo reciproco.

Sono intervenuti giovani, già scolasticamente preparati e disponibili ad entrare nel mondo della cooperazione e sviluppo, è stata sentita la sensibilità fattiva dei lavoratori associati nel Sindacato per efficaci progetti di sviluppo sostenuti da Roma e dall’Italia.

Le esperienze riportate nel Convegno mirano ad un maggior coinvolgimento delle Piccole e Medie Imprese, con l’intento di favorire nuove professionalità giovanili e alla creazione di partnership di medio-lungo periodo con microimprese-cooperative in Africa.

L’Evento ha sottolineato la priorità di uno sviluppo realmente solidale e sostenibile in Africa e in Europa per favorire il livello di internazionalizzazione delle nostre imprese, così necessario al futuro di tutti nel mondo globale, a partire da Roma.