L'icona del Fileremo al Cremlino

Il Museo di Mosca ospita l'icona mariana custodita presso la Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola ad Assisi

| 692 hits

ASSISI, mercoledì, 11 luglio 2012 (ZENIT.org) - Dal 5 luglio al 9 settembre 2012, all'interno del Cremlino, una mostra particolarmente interessante illustra la relazione privilegiata che la Russia nei secoli ha allacciato con l’Ordine di Malta. L’esposizione presso il Palazzo dei Patriarchi al Cremlino di Mosca, ha per titolo “I tesori dell’Ordine di Malta. Nove secoli si servizio alla fede e alla carità” ed espone più di 200 oggetti provenienti da musei e collezioni private di Russia, Italia, Malta e Francia.

La relazione tra la Russia e l’Ordine fu sempre particolarmente intensa. In particolare fu Paolo I, nel 1798, che diede protezione all’Ordine maltese, quando Napoleone costrinse questo glorioso e antico ordine a lasciare Malta e a trovare protezione altrove. Il sovrano russo fu ben presto nominato egli stesso Gran Maestro dell’Ordine.

I rapporti nel tempo continuarono. Una singolare vicenda riguarda l’icona della Vergine del Fileremo. Si tratta di un’icona che era venerata presso il Monastero di Fileremo sull’isola di Rodi fin dal IX sec d.C. Per secoli  essa aveva accompagnato i Cavalieri di Malta. Con la fuga dell’Ordine da Malta per ordine di Napoleone questa prima viene portata a Mosca e poi successivamente in Danimarca, ma di fatto presto scomparve. Venne ritrovata in un monastero montenegrino solo pochi anni fa. Intanto lo Zar Nicola I nel 1852 aveva fatto realizzare una copia dall’originale.

E’ questa stessa icona che prima, su richiesta del governatore delle isole egee, viene spedita nel 1925 dal governo bolscevico a Rodi, dove viene costruito un santuario e intronizzata, e poi portata ad Assisi dai frati francescani nel 1948, allorché Rodi passò sotto governo greco. Tutt’ora si trova ad Assisi, presso la Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola, in una cappella laterale ad essa dedicata. Questa stessa icona campeggia al centro della mostra realizzata presso il museo del Cremlino e promossa dal Governo russo e dall’Ordine di Malta.

L’inaugurazione è stata particolarmente suggestiva. Ha visto prima una straordinaria parata militare, con la partecipazione della guardia presidenziale, i cavalieri e l’orchestra militare, poi le parole del Gran Maestro del Sovrano Ordine di Malta Fra’ Matthew Festing, del Ministro della Cultura della Federazione russa, Vladimir Medinskiy, e della direttrice del Museo del Cremlino Yurevna Gagarina.


Per maggiori informazioni:

news.assisiofm.it | www.orderofmalta.int/news/