L'Ordine del Santo Sepolcro prega per i negoziati di pace in Terra Santa

Lettera del Gran Maestro, il Cardinale John P. Foley

| 1032 hits

ROMA, lunedì, 13 settembre 2010 (ZENIT.org).- Il Gran Maestro dell'Ordine dei Cavalieri del Santo Sepolcro, il Cardinale John P. Foley, ha inviato una lettera ai 26.000 membri dell'Ordine affinché preghino per la pace in Terra Santa in occasione della ripresa dei negoziati a Washington tra l'Autorità Palestinese e Israele.

“Se le prospettive di negoziati di successo non sembrano molto promettenti, il fatto stesso che questi si stiano svolgendo è incoraggiante”, spiega il porporato.

“Tutti in Medio Oriente beneficerebbero di una pace giusta e duratura tra Israele e Palestina – ma i nostri confratelli cristiani ne beneficerebbero probabilmente più che mai, visto che la maggior parte di loro potrebbe rimanere nella terra resa sacra dalla vita, morte e resurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo, i cui seguaci, i loro antenati, risalgono a quasi duemila anni fa e ai quali essi sono rimasti leali a grande costo personale”, confessa.

“In questi giorni che saranno caratterizzati a Roma da un Sinodo dei Vescovi sul Medio Oriente, chiedo a tutti i nostri Cavalieri e alle nostre Dame, così come alle loro famiglie e ai loro amici, di ricordare nelle loro preghiere quotidiane le intenzioni di pace in Medio Oriente, soprattutto in Terra Santa, il successo dei negoziati di pace in svolgimento tra Israele e l'Autorità Palestinese e il beneficio spirituale del Sinodo dei Vescovi per il Medio Oriente”.