L'UCSI cerca giovani giornalisti impegnati nel sociale per premiarli

Bandito la XVIII edizione del premio riservato ai giornalisti e reporter della carta stampata e della televisione

| 1038 hits

ROMA, sabato, 28 luglio 2012 (ZENIT.org).- La Sezione di Verona dell’Unione Cattolica Stampa Italiana (UCSI) ha bandito la XVIII edizione del premio riservato ai giornalisti e reporter della carta stampata e della televisione, intitolato: “premio Natale UCSI”.

Il premio promosso dalla sezione di Verona dell’Unione Cattolica della Stampa Italiana (U.C.S.I.) e dedicato alla memoria di Giuseppe Faccincani.

Fino alle ore 17,00 di sabato 10 novembre 2012 gli aspiranti concorrenti potranno consegnare alla segreteria organizzativa del Premio (Ucsi – c/o Fondazione Toniolo - Via Dogana 2/a, 37121 Verona) articoli e servizi televisivi, pubblicati o diffusi tra il 1° settembre 2011 e il 25 ottobre 2012, che espongano testimonianze, problemi, fatti inerenti ai valori della solidarietà, dell’integrazione sociale, della convivenza civile, della fratellanza, dell’attenzione verso il prossimo e della difesa dei diritti e della dignità umana.

Due i riconoscimenti principali che la giuria presieduta da don Bruno Cescon, direttore dell’Ufficio comunicazioni sociali della Conferenza episcopale del Triveneto, assegnerà alle due categorie in concorso: il premio UCSI-Fondazione Cattolica alla stampa ed il premio UCSI-Fondazione Cattolica alla televisione, attribuiti rispettivamente al migliore articolo pubblicato su quotidiano, rivista o testata online registrata e al miglior servizio televisivo trasmesso della durata massima di 3 minuti.

Ad essi si aggiungeranno tre premi speciali: la “Targa Athesis”, che riconoscerà il miglior servizio sul tema del premio realizzato da un giovane collaboratore con meno di 30 anni; il premio “Giornalisti e società: la professione giornalistica al servizio dell’uomo”, che valuterà l’impegno in prima linea del giornalista all’interno del mondo del volontariato sociale; ed infine il premio “Il genio della donna”, che sarà attribuito ad una giornalista per la rilevanza riconosciuta alla presenza femminile nell’impegno alla tutela dei valori legati alla convivenza civile.

La cerimonia di premiazione si terrà sabato 15 dicembre 2012 alle ore 11 nella Sala degli Arazzi del Municipio di Verona.

L’evento, organizzato dall’UCSI di Verona, è realizzato con la collaborazione dell’Ufficio Regionale Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale del Triveneto, insieme a Fondazione Cattolica Assicurazioni, Banca Popolare di Verona, Società Editrice Athesis e Comune di Verona.

Il premio “Natale UCSI) consiste in una scultura in argento del maestro Alberto Zucchetta e con un assegno di € 2.000,00. 

Il premio bandisce inoltre i seguenti riconoscimenti:

- Targa Athesis del Gruppo Editoriale “Athesis”, che elargisce un assegno di euro 1.000,00 per il miglior servizio sui temi del premio realizzato da un professionista o da un collaboratore che alla data della scadenza del bando non abbia compiuto il 30° anno d’età;

- Premio speciale “Giornalisti e Società: la professione giornalistica al servizio dell’uomo” della Conferenza Episcopale del Triveneto, che assegna un bonus di euro 2.000,00 a un giornalista (anche pubblicista) direttamente impegnato nel volontariato sociale per il sostegno a situazioni di emarginazione e fragilità sociale.

I candidati dovranno documentare la propria attività in tali campi con una sintetica relazione (massimo 30 righe) in cui siano chiaramente indicati i destinatari dell’attività benefica e le motivazioni;

Premio speciale “Il genio della donna” del valore di euro 1.000,00, destinato al o alla giornalista (anche pubblicista) che segnali la notizia più significativa riferita ad una donna testimone della cruciale presenza femminile nella difesa dei valori nei nodi critici della convivenza civile.

Per ogni informazione ulteriore ci si può rivolgere alla Segreteria organizzativa:

Anna Sartea
E-mail: segreteria@premioucsi.it