L'Udienza del Papa con il presidente del Venezuela

La situazione del Paese dopo la scomparsa di Chávez e le problematiche di povertà e narcotraffico al centro dei colloqui

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) | 354 hits

Lasituazione sociale e politica del Venezuela, dopo la scomparsa del Presidente Hugo Chávez e le dure realtà di povertà, criminalità e narcotraffico. Questi i temi principali al centro dell'Udienza di questa mattina del Santo Padre Francesco con il Presidente della Repubblica Bolivariana di Venezuela, Nicolás Maduro Moros.

Il Capo di Stato ha successivamente incontrato il cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato, accompagnato dall’Arcivescovo Dominique Mamberti, Segretario per i Rapporti con gli Stati. Come riferisce un comunicato ufficiale della Sala Stampa vaticana, nel corso del colloquio di circa 20 minuti, svoltosi "in un clima di cordialità",si è fatto riferimento "alla presenza storica della Chiesa cattolica nel Paese e al suo decisivo apporto nell’ambito della carità, dell’assistenza sanitaria e dell’educazione".

Entrambe le parti sono convenute "sulla necessità di un dialogo sincero e costante tra la Conferenza Episcopale e lo Stato, per lo sviluppo dell’intera Nazione". Si è parlato, infine, della situazione regionale, con particolare riferimento al processo di pace in Colombia.

Al momento dello scambio dei doni, Maduro ha regalato al Papa un ritratto di Simon Bolivar, eroe dell'indipendenza latino-americana, e una statuetta con l'effigie di José Gregorio Hernandez, medico vissuto tra ‘800 e ‘900, a cui il Venezuela riserva una profonda devozione. Prima di salutare il Pontefice, il Presidente gli ha donato anche una copia della costituzione bolivariana.

Da parte sua, Papa Francesco ha regalato a Maduro un quadro della Vergine di Corrotto, anch'esso molto venerato in Venezuela e una copia del documento della Chiesa latino-americana di Aparecida.