"L'uomo propone e Dio dispone"

Settimo anniversario di mons. Sigalini alla guida pastorale della diocesi prenestina

| 981 hits

di Paolo Schiavella

PALESTRINA, giovedì, 17 maggio 2012 (ZENIT.org).- La comunità ecclesiale ha manifestato la sua vicinanza al proprio vescovo affollando la solenne messa presieduta da mons. Domenico Sigalini, martedì 15 maggio, nella cattedrale di Sant’Agapito per il settimo anniversario di guida pastorale della diocesi di Palestrina.

“Inizio con oggi – ha affermato nell’omelia mons. Sigalini - l’ultimo periodo di servizio episcopale nella nostra diocesi. Sette anni sono passati, altri cinque ne rimangono. Sempre se non faccio altre cadute intelligenti. L’uomo propone e Dio dispone. Vi ringrazio ancora della vostra grande preghiera che per me avete innalzato. Vi chiedo perdono per le ansie provocate. La famosa crisi del settimo anno l’ho affrontata con un salto di 15 metri. A me il tutto ha fatto un gran bene”.

Chiaro riferimento alla rovinosa caduta in montagna del settembre 2011 durante il pellegrinaggio a piedi al santuario della Santissima Trinità di Vallepietra. Evento tragico a seguito del quale il pastore della diocesi di Palestrina ha sentito tutta la vicinanza del “popolo prenestino” che ha pregato incessantemente per la sua guarigione.

Il 15 maggio 2005 è stato un giorno solenne, il 15 maggio 2012 un caloroso abbraccio “in casa”. Come chi rinasce ogni giorno monsignor Sigalini ha, quindi, conferito ad alcuni il ministero del Lettorato e dell’Accolitato e ad altri l’ufficio di ministri straordinari della Comunione, annunciando che “intendo dopo questa data (3 novembre 2013, giorno della scadenza dell’incarico all’Azione Cattolica, n.d.r.) fare un’altra visita pastorale a tutte le parrocchie”.