"La Bibbia per bambini" in una seria di App

Tra tecnologia e incanto, l'Editrice La Scuola avvicina i bambini ai grandi temi della Sacra Scrittura grazie al digitale

Roma, (Zenit.org) Redazione | 287 hits

Editrice La Scuola ha creato per i più piccoli la Collana La Bibbia per bambini: App che raccontano le vicende dell’Antico e Nuovo Testamento, con la possibilità di ascoltare e leggere gli episodi biblici più fondanti (dalla Creazione alla vita di Gesù) con linguaggio e immagini pensati per loro, interagendo ludicamente con gli elementi delle illustrazioni.

Proposta in 3 lingue – italiano, inglese e spagnolo –, questa Collana vuole avvicinare i bambini dai 4 ai 10 anni d’età alla Sacra Scrittura, coadiuvati dal fascino di una narrazione avvincente e dalle nuove tecnologie, a loro così familiari. Iniziando con la magia del Creato, passando attraverso alle grandi imprese di Mosè, al coraggio di Davide, e all’intraprendenza di Noè, i più piccoli approderanno alle gesta di Gesù scoprendo, da soli o in gruppo, i valori basilari della nostra cultura religiosa.

La Collana La Bibbia per bambini sarà presentata dall’Editrice in anteprima sabato 21 giugno alle ore 16 alla Sala Cinema di Sublimar, il primo Festival Internazionale di Letteratura Religiosa che si terrà a Milano (dal 20 al 23 giugno 2014) presso la Società Umanitaria in via San Barnaba 38, mostrando le potenzialità di uno strumento innovativo e versatile. Questa serie di App è infatti un utile sussidio nella preparazione all’iniziazione cristiana: in famiglia, a scuola, in parrocchia.

Vagliato da un apposito Comitato Scientifico (cui partecipa, fra gli altri, mons. Giacomo Canobbio, delegato vescovile per la pastorale della cultura e direttore dell’Accademia Cattolica di Brescia), il testo della raccolta rispetta l’originale biblico, ma risulta più godibile grazie al rimaneggiamento ad opera di autori specializzati in racconti per bambini.

Le immagini originali, molto più di un corollario cromatico, affidate ad illustratori esperti di digitale e tavole per l’infanzia, traducono in poesia grafica le sottolineature emotive dell’intera serie.

Il corredo audio – comprensivo di voci narranti, musica di accompagnamento, effetti sonori –contribuisce a creare un racconto trascinante. A coinvolgere i più piccoli non sarà solo il realismo acustico (il rumore del vento lungo le rive del Nilo o la cavalcata dell’esercito del faraone nel deserto, il ribollire delle acque primordiali e i versi degli animali appena creati…), ma anche l’opzione di personalizzazione vocale: mamma e papà, i nonni, l’insegnante o lo stesso bambino possono sostituirsi al narratore e caratterizzare in questo modo l’esposizione.

Una nutrita sezione di giochi movimenta infine le App, proponendo, a fianco ai sempreverdi puzzle e memory, originali attività di coordinamento mano-occhio e capacità d’osservazione, in grado di far combaciare intrattenimento puro (i games a livelli permettono di completare un album di figurine virtuale) ed educazione: i bambini, divertendosi, ricordano più facilmente personaggi, avvenimenti, simboli.