La catechesi di papa Francesco, speranza e ottimismo

Per i tipi della LEV esce oggi il volume "Non lasciatevi rubare la speranza"

Roma, (Zenit.org) | 756 hits

Esce oggi per i tipi della Libreria Editrice Vaticana “Non lasciatevi rubare la speranza”, raccolta delle catechesi e delle riflessioni pronunciate prima del Regina Coeli dal Santo Padre Francesco nel tempo di Pasqua. La pubblicazione – che fa parte della collana “Le parole di Papa Francesco” – raccoglie 16 testi che vanno dalla catechesi di Francesco nella sua prima udienza generale, il 27 marzo, al Regina Coeli di domenica 19 maggio, solennità di Pentecoste.

Il 27 marzo, Mercoledì Santo, il Pontefice si è soffermato sulla Settimana Santa, quale “tempo di grazia che il Signore ci dona per aprire le porte del nostro cuore”, notando che Dio “non ha aspettato che andassimo da Lui, ma è Lui che si è mosso verso di noi, senza calcoli, senza misure”.

Nel Regina Coeli del lunedì dell’Angelo, 1° aprile, Francesco ha affermato: “Cristo ha vinto il male in modo pieno e definitivo, ma spetta a noi, agli uomini di ogni tempo, accogliere questa vittoria nella nostra vita e nelle realtà concrete della storia e della società”.

Durante l’udienza generale del 3 aprile sono riprese le catechesi dell’Anno della fede, con la riflessione sulle varie parti del Credo: la Risurrezione e la sua portata salvifica, l’Ascensione, il Giudizio finale di Cristo. La catechesi del 1° maggio è stata dedicata a San Giuseppe avoratore e a Maria, “due figure così importanti nella vita di Gesù, della Chiesa e nella nostra vita”; quella dell’8 maggio allo Spirito Santo; quella del 15 all’azione “che lo Spirito Santo compie nel guidare la Chiesa e ciascuno di noi alla Verità”.

Notevole l’invito dell’udienza generale del 24 aprile rivolto ai giovani: "Non sotterrate i talenti! Scommettete su ideali grandi, quegli ideali di servizio che renderanno fecondi i vostri talenti. La vita non ci è data perché la conserviamo gelosamente per noi stessi, ma ci è data perché la doniamo. Cari giovani, abbiate un animo grande! Non abbiate paura di sognare cose grandi!", da cui il titolo del volume di grande ottimismo per le nuove generazioni.