La Chiesa ambrosiana aderisce a "24 ore per il Signore"

Venerdì 28 e sabato 29 marzo sono previste confessioni in Duomo e nelle parrocchie della diocesi di Milano

Milano, (Zenit.org) | 271 hits

La Chiesa ambrosiana aderisce all’iniziativa «24 ore per il Signore» organizzata dal Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione da venerdì 28 a sabato 29 marzo. 

Presentando l’iniziativa monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione, ha spiegato che la giornata vuole «consentire a quanti lo desiderano di accostarsi al sacramento della penitenza, auspicalmente in un contesto di adorazione eucaristica».

Sarà Papa Francesco ad aprire a Roma l’evento il 28 marzo alle 17 nella Basilica di San Pietro con una Celebrazione penitenziale.

Nel Duomo di Milano da mattino a sera, di entrambi i giorni, saranno presenti sacerdoti per le confessioni. Inoltre dalle 16.30 alle 17.30 di sabato verrà esposto il Santissimo Sacramento per la preghiera di Adorazione. 

Momenti di preghiera sono previsti in tutte le 7 Zone pastorali della Diocesi di Milano. 

Zona I (Milano) Nella Basilica di Sant’Eustorgio, dalle 17 del 28 marzo alla stessa ora del 29 marzo, si susseguiranno celebrazioni della Via Crucis, momenti di adorazione della Croce e di adorazione eucaristica, celebrazioni penitenziali e della Parola guidate dal Vicario episcopale di Zona monsignor Carlo Faccendini. Saranno presenti sacerdoti per le confessioni. 

Zona II (Varese). L’iniziativa si svolgerà a Barza d’Ispra (Casa Don Guanella, piazza Don Guanella), dalle 17 di venerdì 28 marzo alle 7 di sabato 29 marzo, per i Decanati di Besozzo, Luino, Sesto Calende e Somma Lombardo (si inizierà con la celebrazione dei Vesperi presieduta da don Natale Monza, Decano di Sesto Calende); aVarese (chiesa di San Giuseppe, piazza San Giuseppe) dalle 7 alle 17 di sabato 29 marzo, per i Decanati di Azzate, Appiano Gentile, Carnago, Gallarate, Tradate, Valceresio e Varese (si inizierà alle 7 con la celebrazione dell’Eucaristia presieduta da monsignor Gilberto Donnini, Decano di Varese, e si concluderà con la celebrazione dei Vesperi presieduta dal Vicario episcopale di Zona, monsignor Franco Agnesi). 

Zona III (Lecco). L’iniziativa è in programma nella Basilica di San Nicolò a Lecco sabato 29 marzo dalle 8.30 alle 24. 

Zona IV (Rho). L’iniziativa si svolgerà nel Santuario della Beata Vergine Addolorata a Rho, dalle 17 di venerdì 28 alla stessa ora di sabato 29 marzo. A ogni ora, comprese quelle notturne, è prevista la presenza di confessori, mentre all'inizio di ogni ora è in programma un momento di animazione e di introduzione alla preghiera, con l’invito rivolto ai nove Decanati, ai gruppi, ai movimenti, alle associazioni e agli ambiti pastorali. Ogni Decanato, Movimento, Gruppo o Associazione, nella propria ora di preghiera, provvederà a mettere a disposizione almeno 4 sacerdoti per le confessioni. I Padri Oblati di Rho garantiscono disponibilità per la sera del venerdì e la giornata di sabato. 

Zona V (Monza). Venerdì 28 marzo, alle 17, il gesto sarà vissuto comunitariamente con una celebrazione penitenziale in tutte le comunità pastorali e le parrocchie di Monza. Il centro dell’adorazione saràla Chiesa Monasterodelle Adoratrici Perpetue del Santissimo Sacramento (via Santa Maddalena 2), aperta dalle 18 del 28 marzo alle 7 del 29 marzo, e dove sarà possibile anche confessarsi. Sarà sempre presente un sacerdote. Conclusione il sabato con la concelebrazione eucaristica alle 7. 

Zona VI (Melegnano). La parrocchia dei Santi Gervaso e Protaso a Gorgonzola ospiterà l’iniziativa dalle 17 di venerdì 28 alla stessa ora di sabato 29 marzo. 

Zona VII (Sesto San Giovanni). La chiesa individuata è quella dei Santi Nazaro e Celso a Bresso. Il programma prevede per venerdì 28 marzo adorazione della Croce e disponibilità da parte dei preti della città alle confessioni sine orario (anche se di notte la chiesa verrà chiusa). Si riprenderà poi al mattino di sabato 29 marzo, con la possibilità piena delle confessioni, protratta fino alla messa vigiliare vespertina.