La Conferenza Europea delle Radio Cristiane elegge il suo Presidente

José Luis Restán, Direttore generale dei contenuti della COPE (Spagna)

| 994 hits

BRUXELLES, venerdì, 28 settembre 2007 (ZENIT.org).- Questa settimana, durante lo svolgimento a Bruxelles del suo XIV raduno annuale, la Conferenza Europea delle Radio Cristiane (CERC) ha eletto come Presidente José Luis Restán, Direttore generale dei contenuti della catena radiofonica spagnola COPE (www.cope.es).



La CERC, di cui la catena COPE è una delle radio fondatrici, è formata da quindici radio nazionali europee.

Restán, che finora era uno dei Vicepresidenti della CERC, è stato fin dalla fondazione uno dei principali promotori di questo raggruppamento di radio cristiane.

Sostituisce alla presidenza della CERC il Presidente di CORALLO (Consorzio Radio e Televisioni libere locali italiane), Luigi Bardelli.

Circa sei mesi prima della sua morte, Giovanni Paolo II ricevette i partecipanti al raduno della CERC nel decimo anniversario della sua fondazione, lodando il lavoro che avevano svolto “raggruppando numerose Radio europee, dall'Atlantico agli Urali”.

“Avete operato per consolidare negli ascoltatori la consapevolezza delle comuni radici cristiane e per stimolarne l’impegno a servizio della pace”, affermò Papa Wojtyla.

“Avete così dato un prezioso contributo all’edificazione dell'Europa su fondamenti etici e spirituali, favorendo la comprensione e l'avvicinamento tra i popoli del nostro continente”, aggiunse nella sua allocuzione del 15 ottobre 2004.

“Vi esorto a perseverare con generosità in questa importante missione. Le vostre voci, nella varietà dei rispettivi programmi, continuino a testimoniare Cristo, salvezza del mondo, e ad annunziare a tutti il suo Vangelo di pace”, disse ai membri della CERC.