"La corsa come stile di vita sano, l'aiuto come forma di solidarietà"

Domenica 25 novembre, la gara podistica solidale "Runaid's" organizzata dalla Caritas di Roma e dall'Associazione Podistica Solidarietà

| 738 hits

ROMA, giovedì, 15 novembre 2012 (ZENIT.org) - Domenica 25 novembre la Caritas di Roma e l’Associazione Podistica Solidarietà organizzano una gara podistica a cui è associata una “passeggiata di solidarietà” nel Parco di Villa Glori in occasione della Giornata Mondiale di Lotta all’AIDS e a sostegno del Servizio Assistenza Domiciliare Sanitaria ai malati di AIDS

Con lo slogan “La corsa come stile di vita sano, l’aiuto come forma di solidarietà” la Caritas di Roma e l’Associazione Podistica Solidarietà organizzano il 25 novembre 2012 alle ore 9.30 la prima edizione di RUNAID’s, una manifestazione podistica all’interno del Parco di Villa Glori a sostegno del servizio di Assistenza Domiciliare Sanitaria ai malati di AIDS promosso dalla Caritas.

La manifestazione, promossa in occasione della Giornata Mondiale di Lotta all’AIDS, si compone di una gara competitiva di 10 Km riservata ad atleti iscritti alla Fidal e a enti di promozione sportiva, a cui è associata una “passeggiata di solidarietà” di 2 Km aperta a gruppi parrocchiali, studenti, associazioni e tutti i cittadini.

Una manifestazione per dare voce e corpo a storie di dolore e dignità: a malattie vissute nella riservatezza della propria casa, nel calore della famiglia o nella scelta di un isolamento che esclude anche le persone più care.

Il Servizio di Assistenza Domiciliare Sanitaria della Caritas di Roma è un’attività di prossimità che, attraverso l’erogazione di servizi sanitari a favore di persone affette da A.I.D.S. e da sindromi ad essa correlate, incontra i pazienti nei loro ambiti di vita per facilitarne il reinserimento nel contesto sociale e familiare.

Un intervento integrato, svolto da operatori professionali e volontari, che non si limita al controllo dei sintomi fisici, ma si estende al sostegno psicologico, sociale e spirituale assicurando la continuità delle cure che devono essere in grado di dare risposte pronte ed efficaci al mutare dei bisogni del malato e della famiglia.

Il servizio, nato nel 1990, opera in regime di convenzione con la Regione Lazio e dal 1999 si trova nei locali di Villa Glori presso l’ex colonia Marchiafava. Destinatari dell’assistenza sono persone con A.I.D.S. conclamato, anche pazienti in stato di immunodeficienza grave in cura presso il Centro di Coordinamento Trattamenti a Domicilio dell'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive "Lazzaro Spallanzani".

Nel corso del 2011 il Servizio di Assistenza Domiciliare ha effettuato circa 3.750 accessi sanitari a più di 50 pazienti.