"La cura alla fine della vita"

Primo Master universitario alla Cattolica di Roma

| 758 hits

ROMA, martedì, 2 ottobre 2012 (ZENIT.org).– “La cura alla fine della vita. Clinica, Etica, Organizzazione, Continuità Assistenziale”. È  il titolo del primo Master universitario di primo livello promosso dal Dipartimento di Geriatria, Neuroscienze e Ortopedia del Policlinico “A. Gemelli” per l’anno accademico 2012-2013, in collaborazione con la Società Italiana di Gerontologia e Geriatria - Gruppo di Studio “La cura nella fase terminale della vita”, l’Istituto Internazionale di Teologia Pastorale Sanitaria “Camillianum”, l’Associazione “Medicina Dialogo Comunione”, l’Associazione Chiara Lubich per la Pneumologia Onlus e la Fondazione Maruzza Lefebvre D’Ovidio Onlus.

Il Master, rivolto a laureati in medicina e chirurgia, psicologia, sociologia, teologia e ai diplomati di laurea triennale delle professioni sanitarie, si propone di affrontare in modo sistematico e in una prospettiva interdisciplinare la cura delle persone nell’ultima fase della vita al fine di preparare professionisti che operano in questo ambito ad offrire le migliori risposte assistenziali al morente e alle loro famiglie.

Il Master ha durata annuale per complessivi 60 crediti ed è articolato in 7 aree tematiche (area clinica, psicologica e spirituale, relazionale, organizzativa-assistenziale, etica e legislativa, teologico-liturgica pastorale e area culture e religioni). Le lezioni si svolgeranno presso la Facoltà di Medicina dell’Università Cattolica di Roma, il Centro Studi Achille e Linda Lorenzon a Treviso e l’Istituto Internazionale di Teologia Pastorale Sanitaria “Camillianum” di Roma, da dicembre 2012 a dicembre 2013. Saranno considerati gli aspetti clinici, di nursing, etici, spirituali, culturali e religiosi riguardanti l'assistenza alla persona morente e il post mortem, finora spesso considerati separatamente sia dalla medicina che dal nursing. Sarà approfondita anche l’area organizzativo-assistenziale e legislativa. E’ prevista inoltre una formazione che si prenda cura degli stessi operatori coinvolti, degli aspetti emotivi e degli atteggiamenti connessi all’ambito assistenziale del fine vita.

Le domande di iscrizione al Master devono pervenire entro l’ 8 novembre 2012 al Servizio Scuole di specializzazione e Master universitari della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica (Largo Francesco Vito, 1 - 00168 Roma). Per l’ammissione al Master i candidati dovranno  presentare il curriculum vitae e superare una prova di ammissione consistente in un colloquio fissato per il 28 novembre 2012. Direttore del Master è il prof. Roberto Bernabei, direttore del Dipartimento di Geriatria, Neuroscienze e Ortopedia dell’Università Cattolica-Policlinico Gemelli.

“Si tratta di un programma formativo - spiega la dr.ssa Flavia Caretta,  coordinatore didattico del Master -  volto a fornire strumenti che siano di aiuto nel gestire la realtà complessa della persona morente, conoscenze sulla fisiopatologia della morte, sui meccanismi del dolore nella persona morente e sulla comunicazione e relazione con il paziente. Quella che viene definita come fase terminale nel decorso clinico di un paziente costituisce forse la sfida più impegnativa e coinvolgente per il medico. Noi medici siamo “programmati” per guarire, non per accompagnare il paziente alla morte; la morte viene spesso vissuta come una sconfitta, se non come un fallimento professionale. Eppure, in particolare nel fine vita -  continua Caretta - si è interpellati proprio nell’aspetto più profondo e cruciale dell’arte medica: al di là del sapere scientifico e tecnologico infatti, la medicina si attua nell’ambito della relazione e della comunicazione”. La proposta di istituire un Master sulle tematiche di fine vita sottolinea la necessità di una prospettiva più ampia rispetto alle sole cure palliative così come vengono comunemente intese. “Questo Master – conclude Caretta - si propone una prospettiva che abbracci a 360 gradi il paziente mai disgiunto dall’ambito del suo contesto familiare, che si prende cura anche dei medici e delle diverse figure professionali che sono coinvolte nel processo assistenziale”.

* Per informazioni: Dr.ssa Flavia Caretta, Dipartimento di Geriatria, Neuroscienze, Ortopedia Università Cattolica Largo F. Vito, 1 – 00168 Roma

Email : flavia.caretta@rm.unicatt.it