La Elledici verso nuove frontiere

Intervista a don Alberto Martelli, nuovo direttore della editrice salesiana, da 70 anni attiva nel campo della catechesi, della evangelizzazione e dell'insegnamento della religione

Roma, (Zenit.org) Maurizio Tripi | 305 hits

Prosegue il cammino di rinnovamento della Elledici, la editrice salesiana che da oltre 70 anni opera nel campo della catechesi e dell'insegnamento della religione, dell'educazione e dell'evangelizzazione, rivolgendosi con particolare riguardo ai giovani e ai loro educatori. Per stare al passo con i tempi e presentarsi sempre più pronta alle sfide richieste dal mondo dell'editoria, la editrice continua la sua opera di ristrutturazione, logistica e di idee. Dopo il trasferimento nella nuova sede di Corso Francia, a Torino, la Elledici ha annunciato la nomina di un nuovo direttore editoriale: Don Alberto Martelli, sacerdote dei Salesiani di Don Bosco, già attivo presso la editrice come direttore della rivista Catechesi dal 2001 al 2004 e, nell'ultimo anno, come responsabile del settore riviste, che va a sostituire don Giuseppe Pelizza. ZENIT lo ha intervistato.

***

Don Alberto, in vista del Natale che lettura consiglia sia alle persone più preparate, che a coloro che hanno i primi approcci teologici?

Don Martelli: Direi che la lettura migliore è quella della collana Graphé, che esordisce in questi mesi con le prime due uscite e che in dieci volumi di grandi esperti vuole essere una presentazione accessibile, ma allo stesso tempo profonda e precisa della Parola di Dio.

La vostra rivista "Il Mondo della Bibbia" appartiene ad una grande tradizione editoriale che va avanti ormai da anni. Ci sono novità?

Don Martelli: La prima novità è che "Il Mondo della Bibbia" festeggerà nel 2014 il 25° anno di edizione. Nata come una traduzione dall'originale francese in questi anni, la rivista si è sempre più specializzata per non essere solo una traduzione, ma un vero e proprio adattamento italiano con articoli propri sempre più vicino alle esigenze di chi - anche se non specialista di tematiche bibliche o archeologiche - vuole approfondire le proprie conoscenze in vista di un pellegrinaggio in Terra Santa o di una lettura più "incarnata" del testo biblico.

Di recente avete iniziato anche a lavorare con video religiosi. Che utilità può apportare questo? 

Don Martelli: I video sono un tema complesso. Da una lato continuiamo a vendere e, in qualche caso, a produrre sussidi e testi che hanno compresi nel prezzo anche dei video. Pensi in particolare ai sussidi per l'estate rivolti ai ragazzi, contenenti video gratuiti scaricabili dal sito internet per chi ha comprato il testo cartaceo. Il video in questo caso è un supporto importante, direi fondamentale per il lavoro pastorale con i giovani. Certo, per un editore è uno sforzo non indifferente: la qualità della regia e della realizzazione tecnica devono essere all'altezza dei video commerciali e ciò implica spesso costi molto alti. Ma noi facciamo il possibile per offrire prodotti di qualità. Inoltre, stiamo esplorando una nuova frontiera che è l'utilizzo di e-book interattivi con la possibilità di ipertesti e video. Ne abbiamo già alcuni allo studio, speriamo di riuscire a produrli in fretta per offrire un prodotto ancora più nuovo ai nostri lettori.

Avete anche dei prodotti on-line a disposizione?

Don Martelli: In questo momento abbiamo due tipi di prodotti on-line: la vendita via internet dei libri cartacei attraverso il nostro sito internet, e la vendita di alcuni ebook tramite la piattaforma Amazon. Questi andranno ad aumentare nei prossimi mesi per venire incontro ad un pubblico che preferisce sempre di più la lettura su supporto digitale.