"La famiglia attuale: risorsa o vincolo per gli adolescenti?"

Questo il tema del Convegno che si terrà sabato 23 novembre 2013 presso l'Università Pontificia Salesiana di Roma

Roma, (Zenit.org) | 590 hits

L’Istituto di Psicologia e la Scuola Superiore di Specializzazione in Psicologia Clinica della Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università Pontificia Salesiana, e l’Istituto di Formazione e Ricerca per Educatori e Psicoterapeuti, organizzano per il prossimo 23 Novembre 2013 un convegno dal titolo “La famiglia attuale: risorsa o vincolo per gli adolescenti?”.

Destinatari del Convegno sono gli studenti universitari UPS e di altre università, gli specializzandi delle scuole di psicoterapia, i soci IRPIR, chi è impegnato in ambito educativo, sociale, psicologico, clinico, pastorale, giuridico, del volontariato, ecc. Il Convegno - il cui Comitato Scientifico è composto dai proff. Paolo Gambini, Susanna Bianchini, Carla de Nitto, Antonio Dellagiulia e Cinzia Messana - si propone di approfondire quanto la famiglia attuale, particolarmente coesa, intenta a garantire il benessere dei propri membri e poco incline a trasmettere valori e dare regole, rappresenta una risorsa o un vincolo nella crescita degli adolescenti. In particolar modo si rifletterà su quanto questo modello familiare favorisce gli adolescenti nell’inserimento della comunità sociale, dinamismo così importante nella costruzione dell’identità adulta. L’idea sottesa è che la famiglia pur essendo il punto di riferimento più importante per gli adolescenti di oggi non li sproni a essere autonomi, a sperimentarsi all’esterno cercando fuori casa possibilità di realizzazione e d’individuazione. Piuttosto, vista l’attuale complessità sociale, tende a essere particolarmente protettiva nei riguardi dei figli e ad arroccarsi su se stessa.

Questa chiusura è d’altronde rinforzata dal fatto che di là dalle mura domestiche e della stretta parentela non esistono adulti disposti a prendersi cura dei figli altrui. In questo modo viene a realizzarsi un rallentamento nel percorso evolutivo degli adolescenti, una sorta di stallo intergenerazionale, che non favorisce il passaggio di responsabilità, all’interno della famiglia e della società: nella prima, i figli non sono spronati dai genitori ad emanciparsi emotivamente così da definire un progetto di vita autonomo; nella seconda, invece, la generazione adulta non è disposta a far spazio a quella giovane coinvolgendola nella costruzione della comunità sociale.

Il Convegno avrà inizio alle ore 8.30 con la registrazione dei partecipanti. Alle ore 9.00 l’incontro sarà ufficialmente aperto con i saluti del Rettore dell’UPS, prof. Carlo Nanni, e del direttore dell’Istituto di Psicologia, prof. Zbigniew Formella. Alle ore 9.30 il prof. Paolo Gambini, decano della FSE, aprirà la serie di riflessioni previste dal programma con un intervento dal titolo: “La difficile emancipazione degli adolescenti dalla famiglia affettiva”. Farà seguito la riflessione della prof. Eugenia Scabini (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano) intitolata: “La famiglia tra le generazioni”. Dopo un breve intervallo, alle ore 11.15 il prof. Augusto Palmonari (Università di Bologna), riprenderà la serie di interventi con un contributo dal titolo: “Gli adulti significativi nella vita degli adolescenti: quale presenza?”. La prof. Elena Marta (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano), infine, chiuderà la prima parte del convegno con un intervento dal titolo: “La famiglia pro-sociale”. Modera il prof. Antonio Dellagiulia, docente FSE.

Dopo la pausa pranzo, i lavori riprenderanno alle ore 14.30 con il contributo della prof. Emanuela Confalonieri (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano) dal titolo: “Famiglia e scuola”. Di seguito la prof. Margherita Lanz (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano) parlerà di “Famiglia e web”. Il terzo e ultimo contributo del pomeriggio è a cura delle proff. Susanna Bianchini e Carla de Nitto (UPS), che si soffermeranno sul tema “Famiglia e comportamenti di rischio”. A moderare  questa serie di interventi la prof. Cinzia Messana, coordinatrice della SSSCP-UPS. La conclusione del Convegno, prevista intorno alle ore 16.45, è a cura del prof. Paolo Gambini che indicherà le “Questioni aperte, prospettive di ricerca e intervento”.

Ulteriori informazioni, su costi e modalità di iscrizione e partecipazione, si possono ricevere contattando la Segreteria dell’Istituto di Psicologia FSE-UPS, con i seguenti contatti: e-mail: psicologia@unisal.it; sito-web: www.psicologia.unisal.it,  alla voce “convegni”; tel. 06.87290308; fax. 06.87290846.