La fede di Gesù e in Gesù

Il contributo del Seraphicum all'anno della Fede attraverso un convegno cristologico. Tra i relatori il card. Amato, mons. Fisichella e mons. Azevedo

| 1070 hits

ROMA, lunedì, 19 novembre 2012 (ZENIT.org) - La Pontificia Facoltà Teologica “San Bonaventura” Seraphicum dà il proprio contributo accademico e teologico all’Anno della Fede promuovendo il convegno “La fede di Gesù e in Gesù”, in programma mercoledì 21 novembre alle ore 16 nell’aula Sisto V della Facoltà, in via del Serafico 1 (zona Eur).

L’appuntamento si prefigge di mettere a fuoco una verità fondamentale della fede cristiana, riflettendo sulla figura di Gesù non solo come oggetto di fede ma anche come soggetto. Mentre è evidente la fede in Gesù, come fondamento del cristianesimo, più controverso è il dibattito relativo alla fede di Gesù.

Il convegno vedrà in apertura il saluto di Padre Marco Tasca, Ministro generale e Gran Cancelliere della Facoltà e l’introduzione del presidePadre Domenico Paoletti.
Seguiranno le relazioni del Cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione delle cause dei santi, su “La fede di Gesù” e di Mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, sul tema“La fede in Gesù”.

La sintesi del convegno, moderato da don Maurizio Gronchi noto cristologo e docente al Seraphicum e all’Urbaniana, è affidata a Mons. Carlos Azevedo, vescovo delegato del Pontificio consiglio della cultura.

Con questa iniziativa - spiega il preside p. Domenico Paoletti – intendiamo accogliere l’invito di papa Benedetto XVI perché, in questo Anno della fede, le Facoltà teologiche organizzino simposi e convegni per un approfondimento dei contenuti della fede così da offrire una testimonianza credibile e gioiosa del Signore risorto nel mondo di oggi. La fede, come ci ricorda spesso papa Benedetto, è stare con il Signore per vivere con Lui e questo stare con Lui introduce alla comprensione della ragione per cui si crede".

E proprio questa attenzione è pertinente alla facoltà "San Bonaventura" che, caratterizzandosi per un marcato approccio cristocentrico alla teologia, come comunità accademica tiene fisso lo sguardo su Gesù Cristo, "Colui che dà origine alla fede e la porta a compimento".

Il convegno vedrà anche il contributo del biblista Dinh Anh Nhue Nguyen che offrirà una breve ricognizione linguistica sulle ricorrenze nel Nuovo Testamento della formula "fede di Gesù".

"La fede di Gesù e la fede in Gesù - conclude P. Paoletti - vanno comprese all'interno dell'evento dell'incarnazione del Figlio di Dio, nel riconoscere la singolarità di Gesù, radicata nell'insondabile mistero personale di essere Figlio del Padre. Una singolarità che non va intesa come un'alterità che separa ma come la sorgente della sua universalità, del suo farsi partecipe e fare partecipi tutti alla comunione di vita trinitaria, fine e dono della fede cristiana".