La Giornata della Vita consacrata con il card. Scola

Domani alle ore 10.00 una solenne Celebrazione eucaristica nella basilica di Sant'Ambrogio a Milano

Milano, (Zenit.org) | 786 hits

Domani, sabato 2 febbraio, alle ore 10.00, nella basilica milanese di Sant’Ambrogio (Piazza S. Ambrogio, 15), l’Arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola presiederà la solenne Celebrazione eucaristica in occasione della 17ª Giornata mondiale della Vita consacrata.

Alla celebrazione in Sant’Ambrogio sono attesi i religiosi, le religiose, i membri degli Istituti secolari, di associazioni o realtà di vita consacrata presenti nella Diocesi di Milano.

“I contesti che viviamo sono segnati spesso da problemi relazionali, solitudini, divisioni, lacerazioni, sul piano familiare e sociale; essi attendono presenze amorevoli, segni di fiducia nei rapporti umani, inviti concreti alla speranza che la comunione è possibile”. È l’invito che emerge dal messaggio della Commissione episcopale per il clero e la vita consacrata dal titolo “Testimoni e annunciatori della fede”.

L’ apostolato dei religiosi e delle religiose è animato da vero spirito di servizio ed ha una sua specificità nella missione della Chiesa: sa partire dalla persona, dal malato, dal povero, dal più debole, tante volte dal più lontano dall’esperienza ecclesiale.

Nella Diocesi di Milano la presenza delle realtà di vita consacrata al servizio di parrocchie, ospedali, case di riposo, vanta numeri importanti.

Ci sono 20 monasteri, di cui 16 femminili (255 monache) e 4 maschili (50 monaci). Le religiose sono circa 5.300 divise in 570 comunità, mentre i religiosi sono circa1000 in168 comunità.

Vi sono poi gli Istituti secolari: 20 femminili e 5 maschili con diverse centinaia di aderenti. Tra le altre forme di consacrazione figurano le  Ausiliarie diocesane (circa 75) e le Consacrate dell’ Ordo Virginum (circa 100 consacrate). 

E’ significativa anche la presenza sul territorio diocesano di consacrati e consacrate provenienti da altri Paesi: Togo, Burundi, Messico, India, Cina e altri, per un totale di 60 comunità religiose con circa 150 persone impegnate in parrocchia, ospedali e case di riposo. 

* Per info: www.chiesadimilano.it