La Lituania raggiunge il quorum per "Uno di Noi"

Sono già nove i Paesi dell'Unione Europea che hanno tagliato il traguardo del minimo delle firme necessarie

Bruxelles, (Zenit.org) Elisabetta Pittino | 262 hits

Con 9.104 firme e il 101,16%, la Lituania è il 9° paese dell’Unione Europea a raggiungere il requisito del minimo di sottoscrizioni necessari per l’Iniziativa popolare Europea “Uno di Noi”.

“Congratulazioni a mr. Laurynas e al team lituano di 'Uno di Noi' per l’eccellente lavoro fatto” ha detto Ana del Pino, la Coordinatrice esecutiva dell’Iniziativa. Laurynas Kasciunas è il coordinatore della Lituania, l'associazione promotrice è Apzvalga (www.apzvalga.eu - Jonazoliu 17 – 87, Vilnius, Lithuania, tel.00370 659 00088, laurynas.kasciunas@eesc.lt).

Gli altri otto paesi del “club del minimo” sono: Austria (203,36%), Francia (115,06%), Italia (475,52%), Olanda (108,07%), Polonia (345,32%), Slovacchia (297,85%), Spagna (120,61%) e Ungheria (296,94%). Estonia e Portogallo stanno raggiungendo la loro quota. Le firme totali in UE all'8 luglio 2013 sono 710.930. “Uno di Noi” si avvicina velocemente al milione richiesto dalla Commissione Europea.

L’Ufficio di Coordinamento Europeo di Bruxelles, soddisfatto del risultato raggiunto, ricorda che il minimo richiesto dalla Commissione non è sufficiente per raggiungere il milione di firme e quindi invita tutti i cittadini dei 28 paesi UE a continuare la Campagna "Uno di Noi".