La luce di Nostra Signora della Carità del Cobre

Breve storia della più celebre icona mariana di Cuba

| 1507 hits

ROMA, mercoledì, 28 marzo 2012 (ZENIT.org) - Benedetto XVI ha acceso ieri un cero davanti all’immagine di Nostra Signora della Carità del Cobre, di cui Cuba festeggia quest’anno il 400° anniversario del suo ritrovamento.

L’immagine della Vergine del Cobre, vestita di una tunica e di un mantello ricamato in oro, è stata ritrovata da tre pescatori nel 1612. Due di loro, Juan e Rodrigo de Hoyos, erano Indios, mentre il terzo era uno schiavo di origine africana, Juan Moreno. L’immagine lignea fu avvistata mentre galleggiava su una tavola nella Baia di Nipe Bay, a nordest dell’isola, con la seguente scritta: “Io sono la Vergine della Carità”.

L’immagine fu trasferita alla miniera di “El Cobre” - rame, appunto - ed è qui che il primo santuario fu costruito nel 1684.

La Vergine della Carità del Cobre viene chiamata anche la Virgen Mambisa, vale a dire la Vergine dei mambì, il termine spregiativo utilizzato dai Conquistadores per indicare la popolazione locale. Per questo motivo, i patrioti dell’indipendenza cubana si fecero chiamare proprio Mambises.

Infatti, il santuario di El Cobre è profondamente legato alla storia di Cuba. Proprio lì fu letto nel 1801 il “Manifesto per la libertà degli schiavi delle miniere di El Cobre”, grazie all’impegno a favore degli schiavi da parte del cappellano del santuario, padre Alejandro Escanio.

Nel 1868, un promotore dell’abolizione della schiavitù e dell’indipendenza si recò in pellegrinaggio al santuario per pregare per la libertà di Cuba. Il 12 luglio del 1898, una Messa di ringraziamento per l’indipendenza dell’isola fu celebrata a El Cobre.

Nel 1916, la Vergine della Carità fu proclamata patrona di Cuba da Papa Benedetto XV e l’8 settembre del 1927 fu inaugurato l’attuale Santuario.

Proprio come nell’attuale anno giubilare, già nel 1952 la Vergine di El Cobre fu portata in pellegrinaggio per tutta l’isola. Poi nel 1959, durante il Congresso nazionale cattolica, l’immagine era presente alla Messa celebrata nella Piazza della Rivoluzione. Nel 1977, Papa Paolo VI ha concesso il titolo di Basilica minore al santuario di El Cobre.