La Manif Pour Tous in contemporanea in sette città europee

Il prossimo 2 febbraio le famiglie in piazza contro le politiche sul gender promosse dal Rapporto Lunacek

Roma, (Zenit.org) Redazione | 460 hits

Parigi, Lione, Bruxelles, Bucarest, Madrid, Varsavia e Roma: in contemporanea, in queste sette città d’Europa, il prossimo 2 febbraio, la Manif Pour Tous promuove una mobilitazione, in difesa della famiglia, contro il tentativo di approvazione della bozza sull’uguaglianza fondata sull’“orientamento sessuale e l’identità di genere”, più nota come “Rapporto Lunacek”.

“Questi progetti LGBT e anti-famiglia sono definiti nell'Unione Europea – si legge in un comunicato della Manif Pour Tous - per costruire un’opposizione efficace dobbiamo agire in modo concertato con gli altri Stati membri, manifesteremo quindi simultaneamente in altre capitali europee”.

Il Coordinatore della Manif Pour Tous Italia, Jacopo Coghe, commenta così l’iniziativa: “Dobbiamo essere uniti per difendere e promuovere l’unicità del matrimonio tra un uomo e una donna, i diritti dei bambini e la famiglia presso le Istituzioni europee”.

“C’è una emergenza antropologica, che si presenta come emergenza giuridico-legislativa, di attacchi sistematici alla famiglia, che è il nucleo della società, da parte di lobbies LGBT – aggiunge Coghe -. Il matrimonio tra un uomo e una donna è un valore civile e antropologico, su cui ci ritroviamo aldilà delle differenti posizioni sul piano culturale e religioso”.

A Roma l’appuntamento sarà domenica 2 febbraio, alle ore 11, in piazza Farnese, davanti all’ambasciata di Francia.

“È tempo di allertare nuovamente i tanti cittadini che spesso non sono al corrente della gravità di certi atti dell’Europarlamento. I diritti umani sono di tutti e non possono essere rivendicati in modo speciale da nessuna categoria. È il momento di alzare la voce per difendere la famiglia!”, conclude il comunicato della Manif Pour Tous.

Sito web: www.lamanifpourtous.it

E-mail: info@lamanifpourtous.it

Facebook: La Manif Pour Tous Italia 

Twitter: @manifpourtousit